Marigliano. Pianificavano attacchi terroristici nel nolano (video)

Marigliano. Quattro persone gravemente indiziate di appartenere a un'associazione con finalità di terrorismo di matrice neonazista sono state arrestate dalla Digos

Marigliano. Pianificavano attacchi terroristici nel nolano

Quattro persone gravemente indiziate di appartenere a un’associazione con finalità di terrorismo di matrice neonazista, suprematista e negazionista, sono state arrestate dalla Digos, dalla Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione e dal Servizio Polizia Postale e Comunicazioni nelle provincie di Napoli, Caserta e Avellino. Un obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria è stato notificato a Roma a una persona indiziata di propaganda e istigazione per delinquere per motivi di discriminazione razziale etnica e religiosa. Gli investigatori hanno effettuato una trentina di perquisizioni personali domiciliari e informatiche in diverse città.

Conncetivia voucher 2,5

Precedenti

I quattro indagati erano già stati perquisiti nel 2021. Nell’indagine coordinata dal sostituto procuratore di Napoli, Antonello Ardituro, finì, allora, l’associazione sovversiva e neonazista Ordine di Hagal a cui gli arrestati di adesso sono ritenuti di appartenere.

Perquisizioni

Le perquisizioni del maggio 2021 furono disposte per neutralizzare presunti eventi critici dedotti dall’analisi di alcune intercettazioni dalle quali emergeva la disponibilità di armi e l’intenzione di programmare azioni violente.

Progetto di attentati

Nelle intercettazioni, si inneggiava al “potere bianco” e veniva manifestata la sinistra intenzione di sferrare un attacco contro la caserma dei carabinieri di Marigliano, in provincia di Napoli e di realizzare un attentato contro un noto centro commerciale della zona nolana.

ReCro