Campionato Eccellenza. Polemiche, accuse e risse oltre il calcio giocato

Alla luce degli ultimi episodi avvenuti in occasione del match Virtus Avellino - San Marzano e Cervinara - Solofra, gli episodi extra calcio iniziano ad essere frequenti nel campionato.

polemiche e risse a Sant'Antonio abate
fonte: Metropolis

Le polemiche fra Avellino e San Marzano

Nel match che ha visto protagoniste le due squadre campane, ben prima del fischio finale la Virtus Avellino pubblica un post su Facebook. Le polemiche hanno inizio dal momento in cui viene richiamata l’attenzione sul comportamento di alcuni tifosi del salernitano. In particolare viene sostenuto che questi avevano sfondato le porte di ingresso del settore ospiti. A conseguenza di ciò sono stati arrecati ingenti danni allo stadio e causando problemi agli steward che presidiavano tale accesso.

Conncetivia voucher 2,5

La risposta del San Marzano non è tardata ad arrivare una volta che la partita è giunta al termine. In un comunicato della società si legge infatti che: “i biglietti sarebbero stati venduti al costo di 5 euro cadauno, così come dimostrano le conversazioni intercorse mediante WhatsApp. Al botteghino dello stadio i biglietti del settore Ospiti sono stati messi in vendita al costo di 8 euro”.

E ancora viene lanciata un’accusa nei confronti di un dirigente dell’Avellino. “Il nostro team manager, rimasto unico dirigente presente nell’area antistante gli spogliatoi, ha dunque chiesto a un dirigente della Virtus Avellino di provvedere a segnalare al varco del settore Ospiti i nominativi dei 3 dirigenti tesserati per permettere loro ingresso gratuito. Ma in risposta ha ottenuto un tentativo di aggressione, sotto gli occhi di due Carabinieri presenti in servizio allo stadio.”

In ultimo viene denunciato: “Il post pubblicato sulla pagina social ufficiale della Virtus Avellino poco più di un’ora prima del fischio d’inizio (ore 13:11 di sabato 19 novembre), in cui la dirigenza irpina contestava la designazione degli ufficiali di gara (peraltro pubblicata da 48 ore nell’apposita sezione del sito Aia-Figc.it), chiedendo ‘designazioni arbitrali chiare e trasparenti che fughino qualsiasi tipo di sospetto e garantiscano la più totale imparzialità'”.

Arbitri contestati anche da Solofra

Polemiche anche da parte della squadra Città di Solofra durante l’ultima partita disputata contro il Cervinara il 20 Novembre. A seguito della gara l’ufficio di comunicazione della squadra su Facebook scrive: “Al peggio non c’è mai fine. Le immagini parlano da sole e oggi si è raschiato il fondo del barile. Ancora una volta abbiamo assistito ad una classe arbitrale non all’altezza della Categoria, con due errori madornali che hanno condizionato l’incontro. […] Chiediamo un intervento immediato, affinché ci siano direttori di gara all’altezza dell’Eccellenza”.

Rissa e sassate a Sant’Antonio Abate

Gli episodi di grande violenza vengono tuttavia registrati durante la partita Sant’Antonio Abate – Sporting Club Ercolanese del 14 settembre. Sono state utilizzate pietre e colpi di mazza all’interno dello stadio da parte dei tifosi che hanno colpito un carabiniere e lo hanno ferito. Ma anche all’esterno del campo gli episodi di violenza sono perpetuati e però a pagarne le conseguenze è stato il pullman della squadra ospite, reso di fatto inutilizzabile.

autobus ercolanese
Fonte: Metropolisweb

Entrambi i club esprimono infine un appello ai valori dello sport sano e solidarietà reciproca, pur segnalando diverse versioni dei fatti.