Scafati. Quartiere San Pietro, rimosso camper senza documentazioni

Lotta al degrado nel quartiere sanpietrino, operazione della Polizia Locale dopo le segnalazioni della cittadinanza

camper in zona abusiva

Lotta al degrado nel quartiere di San Pietro, un camper con residenti in via Abate Cuomo rimosso per mancanza di assicurazione. Si intensificano le attività di controllo e cura del territorio da parte del comando di Polizia Locale di via Pietro Melchiade a Scafati, a lavoro da tempo per provare a ridare al quartiere periferico una tranquillità ormai persa per la cittadinanza.

Conncetivia voucher 2,5

I residenti san pietrini sono mesi e anni che lamentano una situazione di totale anarchia nella propria contrada, tra furti, aggressioni ed episodi di evidente degrado. L’ultimo caso riguardo un camper in sosta in via Abate Cuomo e di proprietà di individui non ben specificati, oggetto di diverse lamentele da parte dei cittadini limitrofi.

Le condizioni del camper

L’area in cui solitamente è fermo il camper non risulta essere in nessun modo area da sosta per camper, mancando quindi ovviamente di quelli che sono i servizi igienico sanitari fondamentali o infrastrutturali quali acqua e luce. Se però ai proprietari del camper la mancanza di sotto servizi era accettabile, meno accettabile era la situazione per i residenti, costretti a vivere una delle principali strade del quartiere, a due passi dall’istituto comprensivo Samuele Falco, nel degrado di un’immagine a dir poco particolare. Schiamazzi fino a tarda notte, vestiti appesi con l’aiuto di un albero vicino fino a veri e propri momenti di cucina trapper. Insomma, pessimi vicini e per di più abusivi.

La denuncia dei cittadini

Nelle ultime settimane i residenti stremati hanno così sollecitato sui social la rimozione di tale veicolo, fino all’attivazione della Polizia Locale. Gli agenti capitanati dal comandante Salvatore Dionisio hanno prontamente visitato luogo e veicolo, scoprendo diverse irregolarità inerenti il veicolo, tra cui l’assicurazione scaduta. Prontamente c’è stata la rimozione dei veicolo, per la gioia dei tanti residenti che in forma organizzata hanno denunciato il tutto.

Le parole della presidente Nappo:

“Ringrazio con il cuore l’operazione portata avanti dal comandante Salvatore Dionisio che dimostra disponibilità e tantissima energia e amore per il suo lavoro” è il messaggio di ringraziamento di Assunta Nappo, presidente del comitato “San Pietro Villaggio” :”Come cittadini dobbiamo fare la nostra parte denunciando le problematiche alle forze dell’ordine e non semplicemente sui social, così insieme riusciremo a ridare dignità ad un territorio con tante potenzialità seppur bistrattato”.