11 Daspo per tifosi abatesi e ercolanesi. Provvedimenti per invasione di campo e rissa

I tifosi di entrambe le squadre avevano invaso il terreno di gioco e si erano scontrati, armati di cinghie, mazze, caschi e bastoni

I fatti

I fatti risalgono alllo scorso 14 settembre, quando durante l’intervallo dell’incontro di calcio Sant’Antonio Abate 1971-Sporting Club Ercolanese, disputato presso lo stadio “Vigilante Varone”, alcuni tifosi di entrambe le squadre, avevano invaso il terreno di gioco e si erano scontrati, armati di cinghie, mazze, caschi e bastoni. Per questo, come riporta l’Ansa, erano stati denunciati per “invasione di campo in occasione di manifestazioni sportive” e rissa.

7 Daspo

Il Questore di Napoli ha adottato 7 provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive (Daspo), della durata di 4 anni, nei confronti di quattro tifosi abatesi e tre tifosi ercolanesi.

4 Daspo

Altri quattro provvedimenti, della stessa durata, sono stati emessi nei confronti di altrettanti tifosi abatesi in quanto, al termine dello stesso incontro di calcio, avevano lanciato degli oggetti sia contro il pullman della tifoseria avversaria che contro quello della squadra ospite, provocando la rottura dei vetri laterali e del parabrezza di quest’ultimo. Erano stati denunciati per “lancio di materiale pericoloso in occasione di manifestazioni sportive” e danneggiamento.

2 Daspo

Infine, altri due Daspo, della durata di due anni, sono stati adottati nei confronti di un 25enne torrese che, durante i servizi di filtraggio dell’incontro Turris-Foggia disputato lo scorso 18 dicembre presso lo stadio “Liguori”, era stato trovato in possesso di tre torce ed era stato denunciato per possesso di artifizi pirotecnici in occasione di eventi sportivi, e di un 22enne foggiano che, in occasione della stessa partita, aveva lanciato un petardo tra la tribuna ed il muro di cinta del campo ed era stato denunciato per lancio di materiale pericoloso in occasione di manifestazioni sportive.