Pagani. Manutenzione strade, è polemica

L'amministrazione ricorda alcuni lavori sul territorio, l'opposizione denuncia invece la scomparsa di altri cantieri

A Pagani scoppia il caso stradale, l’amministrazione ricorda lavori in corso ma l’opposizione denuncia la scomparsa di alcuni cantieri in città.

Il post social

La polemica politica tra maggioranza e opposizione si è consumata a seguito di un annuncio social del primo cittadino Lello De Prisco, che ha voluto ricordare alla cittadinanza l’esistenza di un cantiere su Traversa Mangione. In particolare nell’area si stanno ultimando interventi di realizzazione di rete fognaria, provocando però disagi alla viabilità e alla fruibilità alla vicina scuola dell’infanzia, in un caso già raccontato mediaticamente. “Un’opera infrastrutturale di notevole rilievo, che migliorerà la vivibilità di tutti i residenti e dei fruitori dellee strutture di servizi di quell’area.” Ha spiegato De Prisco tramite i social “Per non creare disservizi per le scuole pubbliche e private della zona, la percorribilità pedonale é assicurata negli orari di entrata e uscita”.

La polemica di Calce

Rapida e netta è stata la risposta del consigliere comunale di opposizione Vincenzo Calce, che sminuisce l’operato amministrativo sulla vicenda sottolineando invece una vera e propria emergenza in città. “Sono intervenuto, sotto ad un post pubblicato dal sindaco, nel quale sembra rivendicare la paternità sull’inizio dei lavori di rifacimento delle reti fognarie in alcune zone della città, il cui committente è la Gori. Piuttosto sarebbe opportuno dare seguito a quelli proclamati a più riprese sulla manutenzione stradale” è la stoccata di Calce in tal senso. Il consigliere di minoranza ha denunciato nello specifico lo stop ingiustificato o l’inizio mai avvenuto, di lavori di rifacimento stradale previsti per la fine del 2022 ma non ancora attuati. L’attenzione è su via Mangino, via Salerno, via Cesarano e via Nocelle, strade non ancora riqualificate definitivamente e ricettacoli di fosse e buche. “ Le strade sono piene di buche, la città sotto la sua amministrazione è diventata una “gruviera” è la conclusione di Calce.