Pagani. Un nuovo rilancio per la Sam attraverso nuovi servizi

Tra supporto elettorale e mensa scolastica si ampliano le possibili attività della Multiservizi, una scelta per il futuro apprezzata in parte anche dalle minoranze

Pagani de Prisco Consiglio comunale
Pagani de Prisco Consiglio comunale

L’ultima assise del comune di Pagani cambia il volto della Sam, più servizi per una società sempre più multiservizi Paganese. Dopo un attento lavoro nella rispettiva commissione consiliare, l’amministrazione è contenta di annunciare un avanzamento per la propria azienda speciale.

Nuovi compiti

Come deliberato dal Consiglio Comunale, forte del voto anche di parte delle minoranze, la Sam non sarà solo addetto alla raccolta e spazzamento dei rifiuti, alla gestione del servizio parcheggio e del verde pubblico, ma possibilmente anche a tanto altro. I consiglieri hanno votato una modifica dello statuto nato nel 2021 aggiungendo come mansioni della società anche la gestione del servizio di mensa scolastica o di banqueting, di supporto logistico alle attività del caso durante gli appuntamenti elettorali nonché di gestione del centro di raccolta comune, concludendo di fatto un iter atteso e sperato da diverse forze politiche. I primi due compiti nascono ad analisi dell’ultimo anno, che ha visto non pochi disservizi in termini di mensa e di recupero dei luoghi post elezioni.

Le parole di De Prisco

“Esisteva una necessità evidente di aggiornare lo statuto della Sam. L’aspetto più importante è consistito nell’inserire all’articolo 4 comma 26 la possibilità di gestione del centro di raccolta comunale” sono le parole del sindaco Lello De Prisco, che spiega però anche un’altra importante modifica statutaria “Sono state stabilito al meglio le competenze e le facoltà dell’amministratore e del direttore generale, togliendo così ogni dubbio in termini di deleghe reali e finanziare”.

Il tema Bottone

Quest’ultimo aspetto non è affatto di second’ordine visto il passato amministrativo della Sam, che adesso sta affrontando un periodo di gestione senza l’amministratore unico delegato Salvatore Bottone. L’ex sindaco paganese è infatti attualmente senza carica in attesa del nulla osta lavorativo da parte dell’INPS, sostituito nelle deleghe attualmente dal direttore generale Ettore Rolando De Vivo. “Personalmente sono incline a votare favorevolmente all’iniziativa visto che con queste modifiche si riesce a blindare il futuro della nostra società partecipata, che potrà lavorare sempre più come Multiservizi” sono alcune dichiarazioni del consigliere di minoranza Anna Rosa Sessa “Spero che questo periodo senza l’amministratore unico designato finisca il prima possibile”.