Pagani. Piano Parcheggi, il piano ad hoc per la Madonna del Carmelo

Prevista la chiusura organizzata del centro storico, con parcheggi a disposizione nelle scuole. C'è ansia ma si garantisce ordine e sicurezza

Una Madonna delle Galline da record - sindaco Lello De Prisco
Una Madonna delle Galline da record - sindaco Lello De Prisco

Iniziano oggi le celebrazioni a Pagani dedicate alla Madonna del Carmelo, in città tra i residenti scoppia la confusione dopo il piano parcheggio dell’ente per il weekend. In vista di centinaia di migliaia di fedeli e cittadini in strada, l’amministrazione De Prisco è pronta ad una storica chiusura organizzata del centro storico, ma i cittadini sono realmente preoccupati per i possibili disagi.

L’idea

Dal venerdì fino al lunedì mattina sarà infatti vietata la circolazione e la sosta di automobili in tantissime strade del centro cittadino. Un vero e proprio dibattito si è scatenato poche ore dopo le prime comunicazioni ufficiali dell’ente, che ha predisposto un piano ad hoc per residenti delle varie arterie del centro paganese. L’asso nella manica di palazzo San Carlo per evitare un blocco della mobilità in tutta la città è stata la disponibilità di alcuni plessi scolastici a concedere parte dei propri spazi per il parcheggio delle automobili.

Il piano

Gli abitanti siti in via Cesarano e in piazza Sant’Alfonso per esempio avranno a disposizione gratuitamente gli spazi del plesso “Rodari” in piazza Sant’Alfonso e del liceo “B. Mangino” in via Guido Tramontano. Un area parcheggio in via Pittoni Lato Ovest sarà riservati ai residenti di via Mazzini e via Roma, con questi ultimi che potranno godere insieme ai cittadini di via Mangino e via Perone dell’area parcheggio di via Pittoni lato Comune e del parcheggio in via Garibaldi, l’unico tra tutti a pagamento. Il parcheggio di piazza Cirio è aperto per i residenti di via Ammaturo e via Astarita, infine l’Istituto comprensivo Sant’Alfonso in via Trento sarà disponibile per chi abita in via Matteotti e viale Trieste. Tante soluzioni adottate a fronte di una mole consistente di cittadinanza che dovrà vivere giorni estremamente particolari, ancor più del periodo di Ztl sperimentale.

Le paure e le rassicurazioni

I proprietari dei veicoli in particolare hanno paura di mancanza di posto auto o di possibili pericoli vista la densità e la confusione dei prossimi giorni. Su questo l’amministrazione, in primis il sindaco Lello De Prisco, è voluta intervenire per tranquillizzare la cittadinanza, spiegando senso dell’iniziativa e chiedendo una collaborazione matura per la riuscita in ordine dei festeggiamenti, soprattutto in vista della processione di domenica. “Le aree che abbiamo indicato non sono solo esclusive ma solo integrative ad un piano che in città esiste e può contenere i veicoli dei residenti. Ci aspettiamo giorni in cui il nostro centro storico sarà vissuto da migliaia di fedeli e abbiamo il dovere di garantire un piano di ordine e sicurezza che possa rendere le celebrazioni quanto più accessibili possibili. Nelle aree predisposte garantiremo servizio di guardiania costante attraverso l’utilizzo di steward, addetti, volontari, Polizia Locale e Protezione Civile” ha spiegato nelle ultime ore il primo cittadino paganese, chiarendo anche rispetto possibili rischi pioggia “Non ho avuto nessuna segnalazione, le celebrazioni ci saranno regolarmente”.