I sindaci dell’agro firmano l’accordo per il Masterplan

I sindaci dell’agro firmano il Masterplan territoriale voluto dalla Regione Campania. Tredici i comuni che hanno aderito all’importante progetto di rilancio territoriale

Agro Nocerino Sarnese. I sindaci firmano l'accordo Masterplan - Agro24
Agro Nocerino Sarnese. I sindaci firmano l'accordo Masterplan - Agro24

I sindaci dell’agro firmano l’accordo per il Masterplan

I sindaci dell’agro firmano il Masterplan territoriale voluto dalla Regione Campania. Sono tredici i comuni dell’Agro Sarnese Nocerino che hanno aderito all’importante progetto di rilancio territoriale che prevede la realizzazione di Programmi Integrati di Valorizzazione (PIV), definiti Masterplan, per il rilancio dello sviluppo socioeconomico della Valle del Sarno individuata come area target.

Ecco i comuni aderenti

Angri, Castel San Giorgio, Corbara, Nocera Inferiore, Nocera Superiore, Pagani, Roccapiemonte, San Marzano sul Sarno, San Valentino Torio, Sant’Egidio Monte Albino, Sarno, Scafati e Siano saranno le città interessate da speciali politiche di rilancio territoriale.

Gli obiettivi

Obiettivi specifici e prioritari del Masterplan sono: la rigenerazione ambientale con riduzione del rischio idrogeologico; il recupero e la nuova funzionalizzazione delle reti per il trasporto, nell’ottica di una valorizzazione delle aree ZES; la riqualificazione e l’innovazione dell’apparato produttivo e della filiera agricola; la rigenerazione urbana, per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale e naturalistico; il potenziamento delle politiche per la riduzione del disagio sociale, e per favorire azioni di sicurezza e legalità; il rafforzamento e l’innovazione del sistema amministrativo.

La nota congiunta

In una nota congiunta i sindaci Cosimo Ferraioli, Paola Lanzara, Pietro Pentangelo, Paolo De Maio, Giovanni Maria Cuofano, Lello De Prisco, Carmine Pagano, Carmela Zuottolo, Michele Strianese, Antonio La Mura, Giuseppe Canfora e Giorgio Marchese esprimono “il più vivo ringraziamento al presidente della Regione Campania per l’attenzione al territorio, alle sue esigenze e potenzialità”. Il ruolo di coordinamento potrebbe essere affidato al Comune di Nocera Inferiore.

Aldo Severino