Angri. Prima Messa per don Mattia nella Collegiata di San Giovanni Battista

Stasera, prima della Santa Messa, già a partire dalle ore 18,30, ci sarà l'ingresso in Collegiata di don Mattia, con l'accoglienza di tutta la comunità parrocchiale.

Angri. Prima Messa per don Mattia nella Collegiata di San Giovanni Battista.

Dopo l’ordinazione avvenuta giovedì, il giovane diacono originario della parrocchia angrese, che attualmente svolge il suo ministero presso la parrocchia di Santa Maria Maggiore in Nocera Superiore, celebrerà la prima Santa Messa nella Collegiata di San Giovanni Battista.

Cresciuto nella Collegiata di San Giovanni

Il novello sacerdote sarà proprio nella chiesa di San Giovanni Battista, la stessa che lo ha visto crescere nei chirichetti e ministranti dell’azione cattolica e dove ha coltivato la sua vocazione al sacerdozio. Nella stessa chiesa in cui giovedì, emozionato, è stato ordinato presbitero da Sua Eccellenza il Vescovo Monsignor  Giuseppe Giudice, ricevendo quindi il mandato di presiedere il culto, guidare la comunità cristiana e annunciare la parola di Dio.

Il percorso di don Mattia

Il percorso di don Mattia è stato semplice e  passionale, fatto di difficoltà ma colmo anche di grandi gioie, vissuto proprio all’ombra della Collegiata di San Giovanni Battista, luogo che occupa un posto particolare nel cuore del giovane prete; lui stesso afferma che San Giovanni lo ha accompagnato e custodito in questo cammino di avvicinamento al ministero di insegnare e di governare le anime.

L’accoglienza

Stasera, prima della Santa Messa, già a partire dalle ore 18,30, ci sarà l’ingresso in Collegiata di don Mattia, con l’accoglienza di tutta la comunità parrocchiale, la consegna e la  vestizione degli abiti sacerdotali,  il nuovo presbitero indosserà  la stola e la casula, ma soprattutto ci sarà ad accoglierlo Monsignor Vincenzo Leopoldo, vicario generale della diocesi, parroco della Chiesa angrese e tassello fondamentale nel  percorso di crescita del neo prete angrese.
Aldo Severino