Capaccio Paestum. Carabinieri arrestano cittadino marocchino per furto aggravato

I fatti per i quali l’uomo è stato condannato risalgono al 2017, quando questi si sarebbe reso responsabile di una serie di furti perpetrati ai danni di abitazioni, veicoli ed appezzamenti agricoli nel territorio cilentano.

Nella mattinata del 7 giugno scorso, a Capaccio Paestum (SA), i Carabinieri della Stazione di Capaccio Scalo (SA) hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione, già condannato per furto aggravato, emesso dalla Corte di Appello di Salerno nei confronti di un cittadino marocchino di 36 anni, domiciliato a Capaccio (SA).

I fatti per i quali l’uomo è stato condannato risalgono al 2017, quando questi si sarebbe reso responsabile di una serie di furti perpetrati ai danni di abitazioni, veicoli ed appezzamenti agricoli nel territorio cilentano.

All’atto dell’emissione del provvedimento di carcerazione il cittadino marocchino si era reso irreperibile ma a seguito di specifica attività di ricerca è stato rintracciato dai Carabinieri che lo hanno poi arrestato traducendolo presso la casa circondariale di Salerno.