Pagani. Il ricordo di Franco Califano nelle sue strade

Nell’ambito dei festeggiamenti di Sant’Alfonso Maria De Liguori, la cui solennità ricorre oggi, la serata di ieri è stata segnata da due momenti importanti per celebrare il grande poeta della musica italiana.

Pagani ricorda Franco Califano nelle sue strade

Una giornata all’insegna del ricordo e dell’emozione quella di ieri a Pagani, in onore di Franco Califano. Nell’ambito dei festeggiamenti di Sant’Alfonso Maria De Liguori, la cui solennità ricorre oggi, la serata di ieri è stata segnata da due momenti importanti per celebrare il grande poeta della musica italiana con origini paganesi. In via Risorgimento n. 3, dove vive una parte della famiglia Califano, è stata affissa una targa in onore del celebre cantautore di origini paganesi. Alla cerimonia di scopertura era presente oltre che la famiglia di origine, l’attore Maurizio Mattioli, molto legato a Franco Califano, Antonello Mazzeo, presidente dell’“Associazione Trust Onlus Franco Califano”, l’assessore al turismo del Comune di Ardea, Simone Centore, che insieme all’amministrazione De Prisco ha lavorato al gemellaggio tra i due comuni in ricordo del cantante.

Proprio ieri ad Ardea, paese in cui Califano ha vissuto e in cui riposa, si è votato, infatti, in consiglio comunale il gemellaggio con il Comune di Pagani, ufficializzando ancora di più un legame che porterà i due paesi a legarsi sempre di più in ricordo del cantautore.

Nella serata, poi, il bellissimo concerto del Maestro Laurenti, la sua band e la partecipazione di Maurizio Mattioli in piazza Sant’Alfonso, che hanno entusiasmato la popolazione accorsa in una carrellata dei più celebri brani e testi poetici di Franco Califano, il cui ricordo resterà indelebile.

«Quale momento più illustre per celebrare Franco Califano, se non durante i festeggiamenti del Santo più illustre di Pagani, la città che il cantautore ha tanto amato – ha detto il sindaco di Pagani Raffaele Maria De Prisco -. Dopo il grande successo del marzo scorso, ho voluto che lo spettacolo del maestro Laurenti e la sua band fosse riproposto in piazza durante i giorni della festa perché più persone possibili potessero goderne e sono sicuro che così è stato. Grazie alla famiglia Califano, a Gaetano Tortora, a Antonello Mazzeo, presidente dell’associazione in suo onore, che da anni lavorano perché il ricordo di Franco Califano resti indelebile e senza cui questo momento non si sarebbe potuto avere. Grazie a Simone Centore, assessore del Comune di Ardea per la presenza in un’occasione così importante che sancisce ancora di più il legame tra le nostre due città in ricordo di Franco Califano».

« È stato un pomeriggio ricco di emozioni quello di ieri – ha detto l’assessore alla cultura e al turismo, Valentina Oliva – Alla presenza di Antonello Mazzeo, l’attore Maurizio Mattioli, palesemente emozionati, e di tutta la famiglia di Franco Califano abbiamo voluto riproporre l’evento della scopertura della targa in suo onore, rimandato lo scorso marzo. In Piazza Sant’Alfonso abbiamo assistito, poi, ad un bellissimo concerto della storica band del maestro diretta da Alberto Laurenti, che ha visto tutto il pubblico presente emozionarsi e cantare con passione. Una terza serata dei festeggiamenti civili in onore di Sant’Alfonso all’insegna della musica, della valorizzazione della cultura e delle emozioni. In qualità di assessore all’arte, alla cultura e allo spettacolo del Comune di Pagani sono davvero soddisfatta e ringrazio tutti per la collaborazione di supporto fattivo».

I festeggiamenti per Sant’Alfonso continuano questa sera con la celebrazione eucaristica presieduta da Sua Eminenza il Cardinale Semeraro, Prefetto del dicastero delle Cause dei Santi, in piazza Sant’Alfonso alle ore 20.

Domani lo spettacolo conclusivo dei festeggiamenti civili con la Social Disco e il cantante Cricca di Amici in piazza Sant’Alfonso a partire dalle ore 21,00.