Angri. Nuova scuola Via Dante Alighieri: è bufera

Angri. Caos per l'apertura della nuova scuola in Via Dante Alighieri. La nota dei consiglieri comunali Caterina Barba, Roberta D’Antonio e Domenico D’Auria

Caterina Barba, Domenico D'Auria e Roberta D'Antonio
Caterina Barba, Domenico D'Auria e Roberta D'Antonio

Caos per l’apertura della nuova scuola in Via Dante Alighieri. La nota dei consiglieri comunali Caterina Barba, Roberta D’Antonio e Domenico D’Auria.

La nota stampa

L’imminente trasferimento dell’ex scuola media “Opromolla” nel nuovo istituto scolastico sito in via Dante Alighieri rappresenta un evento importante per la nostra comunità scolastica. Finalmente un vecchio edificio sarà sostituito da una vera scuola, promossa e voluta dall’ex assessore delegata alle politiche scolastiche Caterina Barba e che l’amministrazione Ferraioli concretizza dopo 8 anni di governo, ma rallentata nell’ultimazione dei lavori conseguenza di diverse modifiche apportate al progetto iniziale, non ultimo l’assurda volontà di adibire a segreteria del terzo circolo parte di questo immobile.

Ancora indisponibile

Dobbiamo constatare che a quasi due mesi dall’ultimazione dei lavori e a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico, il plesso non è ancora nella disponibilità delle istituzioni scolastiche né tanto meno lo stato dei luoghi esprime certezze di un corretto avviamento delle attività didattiche al suo interno. Inopportune presenze di suppellettili scolastici già trasferiti negli spazi scolastici ancora da ripulire e bonificare e constatare la presenza di soli due operatori delle pulizie a dover far fronte a un lavoro di enorme portata ci preoccupa oltre modo. Impensabile, anche tecnicamente, che i collegamenti delle reti internet e telefoniche non siano ancora disponibili per il personale di segreteria in questi giorni intensi dell’avviamento dell’anno scolastico.

Appello a evitare anche ingorghi e traffico inutile

Un altro fatto preoccupante e la mancata convocazione di un tavolo tecnico con le due istituzioni scolastiche che accoglieranno circa 2000 studenti dovendo usufruire in un’unica strada a senso unico, quella di Via Dante Alighieri, appunto, che preannuncia ingorghi durante gli orari di entrata e uscita degli studenti dalla scuola. Ci auguriamo venga attuata una diversificazione di accesso alle scuole con orari differenziati tra i diversi ordine e grado e magari immaginare anche un’isola pedonale pensata per gli studenti e i genitori che li accompagnano. Il blocco della viabilità lungo via Dante Alighieri rappresenta storicamente un problema critico che poi si ripercuote gravemente sulla rete stradale cittadina.

Una scuola senza disagi

Ci auguriamo che l’assessore delegato alle politiche scolastiche e quello delegato alla viabilità non perdano altro tempo prezioso cercando una soluzione concerta in questi pochi giorni prima dell’inizio dell’anno scolastico affinché per i nostri piccoli concittadini possa iniziare il nuovo anno scolastico nel migliore dei modi in una “vera scuola” e senza particolari disagi collaterali conseguenza di una cattiva gestione dei processi amministrativi.

Angri lì 31 agosto 2023

I consiglieri comunali Caterina Barba, Roberta D’Antonio e Domenico D’Auria