Sarno. Distretto Urbano del Commercio, parla l’Assessore Francesco Squillante

Il commercio è uno straordinario indicatore della vitalità di una città. Un'offerta variegata e di qualità rappresenta un elemento attrattivo, una buona ragione per frequentare i luoghi, viverli e animarli.

Francesco Squillante - Agro24
Francesco Squillante - Agro24

Il commercio è uno straordinario indicatore della vitalità di una città. Un’offerta variegata e di qualità rappresenta un elemento attrattivo, una buona ragione per frequentare i luoghi, viverli e animarli. Il commercio è una risorsa che l’Amministrazione Comunale intende valorizzare al meglio.

Il Distretto Urbano del Commercio nasce per questo: sviluppare il territorio proprio a partire dai negozi di vicinato, dagli esercenti, dalle persone e dalla loro volontà comune di costruire un luogo più bello in cui vivere, incontrarsi e perché no, fare acquisti.

I Distretti del Commercio nascono su iniziativa della Regione Campania. L’obiettivo è fare del commercio il fulcro di politiche di rigenerazione, rilancio del territorio dal punto di vista economico, occupazionale ma anche sociale, culturale e identitario. Questa mattina è stato sottoscritto l’accordo tra Comune, Confesercenti Campania e Confcommercio Campania che avrà una durata di tre anni.

La dichiarazione dell”assessore

“Con il Distretto Urbano del Commercio – spiega l’Assessore alle Attività Produttive, Francesco Squillante – il Comune di Sarno vuole creare una rete pubblico-privata, collaborare con la Regione Campania, le associazioni di categoria, i singoli imprenditori e tutti i soggetti del territorio interessati a promuovere lo sviluppo economico e sociale. Grazie al DUC, potremo avere accesso a contributi specifici per finanziare progetti costruiti insieme.

Il Comune di Sarno, in partenariato con la Confesercenti Campania e la Confcommercio Campania ,ha presentato un progetto di costituzione di un distretto a rilevanza comunale, accedendo al finanziamento regionale per la costituzione del proprio DUC.
L’obiettivo generale del distretto Urbano del commercio è trasformare la città rigenerando il tessuto urbano e commerciale rispondendo così alle sfide sempre più complesse del commercio di prossimità: concorrenza della grande distribuzione, crescita dell’economia, perdita di identità ed attrattività dei tradizionali luoghi del commercio.

In particolare – sottolinea l’Assessore alle Attività Produttive – il DUC concentrerà la propria progettualità su una porzione di territorio per favorire il commercio di vicinato, garantire a cittadini consumatori e turisti servizi di prossimità, ridurre il fenomeno della desertificazione generato dall’aumento degli spazi sfitti, valorizzare e rilanciare i luoghi del commercio attraverso la rigenerazione urbana.

Per concorrere allo sviluppo del distretto una rete di operatori economici, pubblica amministrazione, associazioni di categoria, associazioni culturali e enti del territorio concorrono a costruire un modello di gestione del territorio condiviso. Questa mattina abbiamo sottoscritto contestualmente un accordo tra tutte le parti, della durata di tre anni, che prevede l’atto costitutivo del distretto urbano del commercio, che dà vita formalmente al DUC. Con la concertazione dei soggetti coinvolti saranno predisposti i progetti operativi contenenti le azioni di rigenerazione e riqualificazione urbana che il Distretto Urbano del Commercio andrà a realizzare con il finanziamento della Regione Campania.

Questo è ciò che intende fare il Distretto Urbano del Commercio della Città di Sarno aggregando tutti gli interlocutori del territorio e disegnando insieme una città viva e attrattiva”.