San Marzano sul Sarno. “Benvenuti a scuola” nel degrado per la scuola media

Degrado in ogni forma impera all’entrata in via Turati dell’istituto comprensivo Giovanni Paolo II- Anna Frank, i consiglieri Marrazzo e Calenda insieme all’indipendente Grimaldi chiedono interventi tempestivi e le dimissioni del sindaco Carmela Zuottolo

Scuola Media San Marzano sul Sarno

Comunicato stampa

Non esiste peggior biglietto da visita per la scuola media della città di San Marzano sul Sarno, da settimane in preda ad ogni forma di degrado urbano. Lo spazio che dovrebbe accogliere i ragazzi del territorio per educarli e formarli verso la vita adulta è diventato ormai un ritrovo di gravi problematiche che vengono denunciate con forza dai consiglieri comunali Vincenzo Marrazzo e Maria Calenda di “Noi insieme tra Voi” e dal consigliere Franco Grimaldi.

Brutte immagini

Basta passeggiare dal lato di via Turati per scorgere la presenza continua di erba alta, diventato ormai ricettacolo per immondizia e la proliferazione di ratti e chissà cos’altro. A peggiorare la situazione  le condizioni delle caditoie e dei tombini, questi ultimi addirittura assenti in alcuni punti con il rischio materiale per ognuno sia di passaggio. Se tutto ciò fa rabbrividire pensando al fatto che a rischiare di più sono i bambini, ad aggravare la situazione c’è l’assenza di una buona illuminazione sul posto ma anche ad esempio di materiale all’interno delle cassette antincendi, senza idranti e motivo solo di altro eventuale pericolo. Infine nell’area insistono diverse buche che, in occasione delle piogge, rischiano di essere motivo di infortunio per i pedoni e ancora di più per i piccoli.

La denuncia della minoranza

“Non si può andare avanti così, sulla situazione ci sono responsabilità condivise da tutta la giunta, dalla questione Sicurezza passando alla Manutenzione, all’Istruzione, al verde Pubblico. Insomma, l’attuale amministrazione dimostra che può mischiare le deleghe, ma di sicuro non è capace di intervenire sull’inconsistenza politica sempre più evidente” scrivono i consiglieri Marrazzo, Calenda e Grimaldi, che quindi attaccano “Chiediamo le dimissioni del sindaco Carmela Zuottolo perché non è possibile continuare ad assistere a scempi simili. Ogni domenica stiamo raccogliendo firme in merito per far comprendere la gravità della situazione, e abbiamo già raccolto centinaia di consensi”.