Sarno. Mancanza di fondi per cedole librarie. Famiglie in difficoltà

Sarno. Cedole librarie, il blocco dei trasferimento dalla Regione Campania crea problemi a centinaia di famiglie sarnesi

Sarno Comune
Sarno Comune
Sarno. Mancanza di fondi per cedole librarie. Famiglie in difficoltà

Cedole librarie, il blocco dei trasferimento dalla Regione Campania crea un problema serio a centinaia di famiglie sarnesi. A evidenziare il problema il consigliere comunale di minoranza Giovanni Montoro ma anche la stessa sindaco facente funzione Eutilia Viscardi, che pensa alla possibilità di anticipare le somme.

I comuni di tutta la regione sono in difficoltà nelle ultime settimane per la mancata erogazione delle somme spettanti per il finanziamento delle cedole librarie. Il contributo che permetterà a famiglie in difficoltà economiche l’acquisto di materiale scolastico non è stato versato a causa dell’inadempienza di palazzo Santa Lucia.

La critica di Montoro

Nelle ultime ore a intervenire sul caso è stato il consigliere Giovanni Montoro: «Il governatore De Luca dovrebbe spiegare come mai la Regione Campania non ha ancora erogato ai Comuni i fondi relativi alle cedola librarie. Stiamo parlando del diritto allo studio e di molte famiglie in grossa difficoltà, argomenti davvero seri». Sul caso Montoro vuole quindi fare chiarezza anche sul ruolo di palazzo San Francesco: «Ho già segnalato la situazione al segretario Generale del Comune di Sarno, nelle prossime ore presenterò una formale interrogazione consiliare affinché il Comune possa adoperarsi per sbloccare tale assurda situazione».

Le possibili soluzioni

L’amministrazione è già al lavoro sulla questione anche attraverso l’impulso dell’assessore delegato all’istruzione Gianpaolo Salvato. Una soluzione arriva da Nocera Inferiore, che è riuscita ad anticipare il servizio mettendo però a disposizione somme interne. Una possibilità che l’amministrazione sarnese ha studiato ed è pronta a intraprendere solo però se verranno chiarite alcune situazioni.

La preoccupazione di Viscardi

«Siamo molto preoccupati per la condizione di incertezza a cui sono sottoposte centinaia di famiglie nel nostro territorio. Le richieste sono aumentate ed è un vero peccato che la Regione non si sia ancora attivata per dare le risposte che la cittadinanza merita », ha affermato la Viscardi, che non nega il giudizio critico nonostante la vicinanza politica al governo del presidente De Luca. E sugli anticipi Viscardi chiarisce: «È una possibilità cda valutare, ma ha bisogno di un confronto con la Regione. Se non sappiamo che cifre sono destinate al comune sarnese rischiamo di spendere soldi che non rientreranno, con problemi economici da evitare».

Alfonso Romano