Pagani. Amministratore per la “Sam” De Prisco nomina Antonio Sicignano

Pagani. La Sam ha un nuovo amministratore unico, il sindaco Lello De Prisco nomina l’ingegnere Antonio Sicignano

Antonio Sicignano - Agro24
Antonio Sicignano - Agro24
Pagani. Amministratore per la “Sam” De Prisco nomina Antonio Sicignano

La Sam ha un nuovo amministratore unico, il sindaco Lello De Prisco nomina l’ingegnere Antonio Sicignano alla guida della società partecipata del Comune di Pagani. Si configura così una squadra collaudata con il direttore Ettore Rolando De Vivo, con cui Sicignano ha condiviso una parentesi lavorativa alla società partecipata Acse di Scafati.

Il quarto amministratore

De Prisco, dunque, ha firmato la nomina per il quarto amministratore unico della società da inizio del suo mandato da sindaco. Erano da diversi mesi, ormai, che la struttura era carente di un amministratore dopo l’epopea dell’ex sindaco Salvatore Bottone, incaricato a inizio anno salvo sparire settimana dopo settimana per un’incompatibilità lavorativa. Il già primo cittadino avrebbe dovuto dare una nuova verve a una società che era stata fin a quel momento commissariata per volere del sindaco e affidata al comandante della polizia locale, Lucio D’Apolito, arrivato dopo il siluramento di Mario Carpentieri.

Il curriculum

Una storia lunga e complessa, che dimostra le difficoltà evidenti della gestione politica nel creare una programmazione aziendale a lungo raggio a partire dagli uomini, aspetto ancor più prioritario visto gli orizzonti che dovrà affrontare la Sam. Dalla possibilità di diventare una società multiservizi, come approvato dal consiglio comunale, alla riorganizzazione dei lavoratori e delle loro necessità, con la nuova dirigenza che dovrà essere coesa e quanto mai risoluta. Una scelta che De Prisco sente di non poter sbagliare. A testimoniarlo c’è anche la lunga riflessione che si è voluto concedere prima della decisione. Da un mese circa, infatti, si sono tenuti i primi colloqui con i diversi candidati, quasi una decina, a cui è seguita una valutazione che ha portato così alla nomina di Antonio Sicignano. Ingegnere classe 1969, prima di arrivare Pagani è stato un dipendente storico dell’Acse, società partecipata del Comune di Scafati, in cui ha lavorato per ben 18 anni, prima di terminare l’esperienza nel 2019. All’epoca, l’amministratore unico, Daniele Meriani, avrebbe registrato dei gravi comportamenti nell’ambiente di lavoro da parte dell’ingegnare Sicignano. Comportamenti che portarono così al suo licenziamento.

L’esperienza

A convincere De Prisco sono state le «numerose esperienze come responsabile tecnico per aziende operanti nella gestione impianti di trattamento dei rifiuti del settore pubblico e privato » anche forte di una conoscenza pregressa dell’attuale direttore del cantiere De Vivo, anche lui con un passato nell’Acse. Per il sindaco dunque si chiude così un’altra vicenda, in attesa degli sviluppi produttivi della nuova squadra, che rinforzare un servizio di raccolta e spazzamento dei rifiuti che viene bocciato da buona parte della comunità. Ma il sindaco è fiducioso che le cose con Sicignano cambieranno: «Diamo il nostro in bocca al lupo al nuovo amministratore, fiduciosi delle azioni che metterà in campo visto il ruolo centrale svolto dall’azienda speciale a Pagani », ha detto De Prisco.

Alfonso Romano