Elezioni. A Sarno si presenta ufficialmente il primo progetto politico

Cocca: "Sarno è una città a metà, il nostro obiettivo è completare una serie di argomenti abbandonati da quest’amministrazione"

Giovanni Cocca - Agro24
Giovanni Cocca - Agro24
Elezioni. A Sarno si presenta ufficialmente il primo progetto politico

A Sarno si presenta ufficialmente il primo progetto politico che punta alle amministrative 2024. “Insieme è il nuovo inizio” è il titolo del convegno organizzato da Fratelli D’Italia, Udc e civiche varie come “Sarno democratica”, “Rete libera” ed “Europa nazione” per rilanciare il progetto elettorale guidato dall’ingegnere Giovanni Cocca. Diversi interventi a Villa Lanzara. Un giudizio negativo, quello sui due mandati del sindaco PD decaduto Giuseppe Canfora, non solo da parte da storici esponenti di opposizione ma anche di ex fedelissimi come Rosa Bellomo.

Sarno città a metà

«Sarno è una città a metà, il nostro obiettivo è completare una serie di argomenti abbandonati da quest’amministrazione e programmare una nuova architettura della città», alcune delle parole di Cocca. «Qui c’è una grande famiglia allargata, questo progetto è nato oltre quattro anni fa con le civiche e si è ampliato con FdI, siamo pronti nei prossimi mesi a iniziare una discussione con il territorio ». Sullo sfondo il pressing di Forza Italia, Noi moderati e Lega per la costruzione di un’alleanza unica, magari nel nome di Domenico Crescenzo.

Rega: “Candidato blindato”

Se Cocca ribadisce che «non c’è nessun veto, stiamo aspettando un tavolo programmatico per capire come vedono un governo tutti insieme», un uomo del partito di Giorgia Meloni come Antonello Manuel Rega blinda il suo candidato: «Parliamo di alleati politici e persone con cui siamo cresciuti politicamente, l’unione è possibile ma serve un passo di lato da parte loro con la coscienza che Cocca è un nome dal sicuro consenso, capace di superare di quasi mille voti le sue liste alle ultime elezioni».

Alfonso Romano