Pagani. Crollo calcinacci nel cimitero, il disappunto di Violante

Cimitero comunale, c’è il nuovo allarme sulla manutenzione. Il consigliere Vincenzo Violante con un reportage di foto denuncia

Vincenzo Violante - Agro24
Vincenzo Violante - Agro24
Pagani. Crollo calcinacci nel cimitero, il disappunto di Violante

Cimitero comunale, c’è il nuovo allarme sulla manutenzione da parte dell’opposizione. Il consigliere comunale Vincenzo Violante con un reportage di foto ha spiegato i nuovi pericoli che si vivono all’interno del luogo di culto, tra lotti pericolanti e acqua mancante. Non si fermano le polemiche su uno dei luoghi più cari ai paganesi. Nelle ultime ore l’esponente di minoranza ha rilanciato una nuova polemica sulle condizioni delle aree comuni e non solo. Le cinte murarie presentano in alcuni casi dei veri e propri fenomeni di sgretolamento del cemento che le compone, con la caduta di calcinacci evidenti a due passi dalle lapidi che vengono visitate dalle famiglie dei defunti. Una situazione di grande pericolo a cui si aggiungono anche problemi ai sotto servizi, e dopo aver risolto il problema delle luci all’ingresso a dare disagio ora è la mancanza di acqua in gran parte della struttura, anche dovuto a una serie di lavori sulla rete idrica in questi giorni.

Il disappunto

«Non abbiamo rispetto verso i familiari dei defunti e verso questi ultimi – commenta Violante – Il cimitero versa nel totale abbandono, c’è erba alta ovunque, i lotti hanno spesso la parte alta ridotta male e dove ci sono stati dei crolli non si è nemmeno intervenuti per ripulire. Infiltrazioni d’acqua piovana, ascensore nauseabondo, diversi problemi tutti segnalati al comando di Vigili Del Fuoco e della nostra locale Polizia Locale». Il sindaco Lello De Prisco ha spiegato di voler partire dal 2024 con nuovi e importanti interventi sull’area, dalla realizzazione del lotto Villani a un generale restyling del cimitero.

Alfonso Romano