Sarno. A riveder Dante. Enzo Salerno presenta Wadsworth Longfellow

Henry Wadsworth Longfellow dipinge un dettagliato ritratto di Dante, descrivendone aspetto fisico e contesto storico - culturale in profondità

Sarno. A riveder Dante. Enzo Salerno presenta Wadsworth Longfellow - agro24
Sarno. A riveder Dante. Enzo Salerno presenta Wadsworth Longfellow - agro24
Sarno. A riveder Dante. Enzo Salerno presenta Wadsworth Longfellow

“La bella rima che fiorisce tra i versi” è un ritratto di Dante Alighieri delineato da Henry Wadsworth Longfellow, scritto agli inizi del 1838. Il volume nella sua edizione italiana è stato curato da Enzo Salerno. In un affresco ricco di dettagli e sensibilità, l’autore cattura la figura del poeta fiorentino con vivaci sfumature. Dante, descritto come un uomo di statura media, mostra un’espressione malinconica e pensosa. I suoi occhi penetranti, il naso aquilino e la barba folta sono dipinti con cura, offrendo una visione dettagliata della sua fisicità. Wadsworth Longfellow si sofferma sul modo sicuro e solenne con cui Dante si muove, indossando una tunica lunga e morbida, sandali ai piedi e una berretta con fasce che scendono sulle spalle. Letteratura descrittiva capace di attualizzare il “sommo poeta”.

Contestualizzazione

Questo ritratto di Dante non è, comunque, solo una rappresentazione fisica, ma anche una finestra sul contesto storico. Wadsworth Longfellow, seguendo l’approccio biografico, inserisce Dante in un’epoca di violenza, evidenziando la prevalenza della legge della forza. L’autore esplora anche la tradizione letteraria italiana che precede Dante, tracciando un percorso da Ciullo d’Alcamo a Guido Cavalcanti.

L’appendice

Il saggio di Salerno, arricchito da sette sonetti d’ispirazione dantesca, offre una prospettiva articolata e profonda sulla figura del “Toscano”, creando un ritratto che va oltre l’aspetto fisico, immergendosi nella complessità della sua esistenza e del suo contesto culturale.

Per apprezzarne al meglio i contenuti e la sua presentazione l’appuntamento è a Sarno presso il polo sanitario “Le Filande” venerdì prossimo alle 17,00. Intorno a questo saggio di rara preziosità siederanno studiosi della materia. Impreziosisce la pubblicazione l’editore Francesco D’Amato che con la sua casa editrice indipendente distribuisce volumi di grande interesse letterario e culturale. La linea editoriale infatti predilige saggi legati soprattutto alla storia, alle scienze del linguaggio e a quella che una volta si chiamava varia umanità.

ReCult