Sarno. Allarme sicurezza: ragazzo rapinato sul “lungofiume”

Sarno. Allarme sicurezza: ragazzo rapinato sul “lungofiume” da due extracomunitari. Viscardi fa appello alla Prefettura

Pistola
Pistola
Sarno. Allarme sicurezza: ragazzo rapinato sul “lungofiume”. Viscardi fa appello alla Prefettura
Nuovo allarme sicurezza nel comune di Sarno, mentre si attende l’arrivo in città del comandante provinciale della Guardia di Finanza. Nelle ultime ore si è registrata l’ennesima rapina nei confronti di un cittadino sarnese.

L’appello della Viscardi

La sindaca Eutilia Viscardi negli scorsi giorni aveva inviato un appello a Prefettura, Questura e forze dell’ordine per chiedere un potenziamento dei servizi di controllo sul territorio, soprattutto in orari notturni quando per strada sono assenti gli agenti della Polizia locale. «Il lavoro della locale tenenza dei carabinieri è importantissimo e va a loro il mio ringraziamento, ma sono troppo pochi», aveva sottolineato Viscardi.

L’ultimo caso

E a confermare l’allarme sicurezza è l’ultimo caso avvenuto lo scorso week end. Un ragazzo è stato rapinato nei pressi del lungofiume del proprio portafogli e telefono da una coppia di cittadini extracomunitari nella tarda serata di venerdì, con i malviventi che sono riusciti anche a sottrarre l’auto del giovane, ritrovata qualche ora più tardi nel comune vesuviano di Poggiomarino. I carabinieri sono riusciti a individuare i profili dei rapinatori.

«Abbiamo un problema oggettivo nelle ore notturne, tenuto conto del personale delle forze dell’ordine ridotte all’osso», ha spiegato ancora la sindaca Eutilia Viscardi, pronta questo giovedì ad ospitare a palazzo San Francesco una delegazione provinciale del comando della Guardia di Finanza guidata dal colonnello Stefano Corsi. «Sarà un momento utile di confronto soprattutto sul tema della sicurezza nella nostra città, ha sottolineato il sindaco».

Alfonso Romano