Mercato San Severino: sequestrato impianto di macellazione

L'operazione rientra nell'iniziativa di controllo denominata "Rinascita Sarno", mirata a contrastare pratiche illecite nella gestione dei rifiuti e negli sversamenti nei corsi d'acqua.

Il Nucleo Carabinieri Forestale di Mercato San Severino ha eseguito con successo il sequestro di un complesso industriale di circa 3.000 mq destinato alla sosta e macellazione di capi di bestiame suini e bovini. L’operazione rientra nell’iniziativa di controllo denominata “Rinascita Sarno“, mirata a contrastare pratiche illecite nella gestione dei rifiuti e negli sversamenti nei corsi d’acqua.

Impianti di macellazione, macellazione HALAL

Inizialmente, i militari hanno rilevato violazioni significative riguardanti il mancato rispetto delle prescrizioni tecniche del titolo autorizzativo. Ulteriori indagini condotte dalla Procura di Nocera Inferiore hanno evidenziato ulteriori violazioni legate alla gestione dei reflui industriali, in particolare l’assenza di autorizzazione allo scarico, violando il Testo unico Ambiente. Il gip del Tribunale di Nocera Inferiore ha accettato la richiesta della Procura, ordinando il sequestro dell’intero opificio.