Angri. Cantiere Corso Italia il Comune chiede il dissequestro

L'amministrazione comunale di Angri sta affrontando la complessa situazione legata al sequestro della vasta area che ospita il cantiere in Corso Italia

Angri. Smottamento nel cantiere del costruendo parcheggio - Agro24
Angri. Smottamento nel cantiere del costruendo parcheggio - Agro24
Angri. Cantiere Corso Italia il Comune chiede il dissequestro

L’amministrazione comunale di Angri sta affrontando la complessa situazione legata al sequestro della vasta area che ospita il cantiere in Corso Italia. L’ente di è affidato all’avvocato Michele Alfano per avviare l’iter procedurale necessario per tutelare gli interessi del Comune di via Crocifisso.

Area sotto sequestro

Il cantiere, interessato dai lavori di riqualificazione dell’area di Corso Italia, è fermo da diverse settimane a conseguenza del sequestro disposto dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore.

Il Consiglio Comunale

Il Consiglio comunale in programma per lunedì, al punto sette dell’ordine del giorno, potrebbe fornire comunicazioni indicative da parte del primo cittadino Cosimo Ferraioli, che manifesta ancora riserbo sulla questione.

Assemblea pubblica

Intanto Fronte Civile Stay Angri, FreeAngri, Movimento 5 Stelle Angri e Sinistra per Angri hanno chiamato all’adunata la cittadinanza per partecipare a un’Assemblea Pubblica il prossimo 1° marzo alle 18:30 presso la Casa del Cittadino. Sotto osservazione la situazione che si è cristallizzata negativamente dopo il sequestro preventivo del cantiere. I gruppi chiedono anche una soluzione preventiva per la sosta a pagamento. L’assemblea, secondo i gruppi politici, sarebbe un modo per far sentire la propria voce e cercare soluzioni collaborative. Trovare risposte concrete per affrontare l’emergenza nel centro della città.

Natalia Pepe