Basket. Mission impossible per la Givova in casa della capolista Brescia

Scafati in trasferta sul campo della Germani prima in classifica per voltare immediatamente pagina dopo il KO con Venezia.

Dopo la sconfitta interna per mano della Umana Reyer Venezia, la Givova Scafati è in cerca
dell’immediato riscatto su uno dei campi più ostici dell’intero campionato di serie A, quello del PalaLeonessa, parquet amico della capolista Germani Brescia.
Il team caro al patron Nello Longobardi dovrà rendersi protagonista di una gara quasi perfetta per espugnare il rettangolo di gioco lombardo e potrà provarci con l’organico al
completo. Mancherà solo il neo acquisto Henry, che non si è ancora aggregato ai nuovi compagni di squadra.

L’AVVERSARIO

La primatista del campionato è seconda nella classifica della media punti realizzati (88,7),
in quella della valutazione (102,1), dei rimbalzi (38,3) e della percentuale realizzativa da due punti (57,6%), nonché quarta nella classifica degli assist (17,5), delle palle recuperate (8,4) e della percentuale realizzativa ai liberi (77,7%). In panchina è guidata per il terzo anno di fila da coach Alessandro Magro, tecnico che in questa stagione, ancor più delle precedenti, sta ottenendo il massimo da un buon mix di atleti stranieri e italiani. Tra questi, lo statunitense Massinburg (guardia), che sta viaggiando a 13,7 punti e 2,2 assist di media, con il 62,9% da due ed il 46,9% da tre, il croato Bilan (centro), che sta facendo registrare 13,1 punti (62,4% da due e 50% da tre), 8,3 rimbalzi e 2,4 assist di media, ed il nazionale italiano Della Valle (guardia), che finora ha realizzato 12,9 punti e 2,5 assist di media. Rendimento da doppia cifra anche per il playmaker statunitense Christon (11 punti e 4,6 assist di media), mentre leggermente sotto è quello dell’ala piccola italoamericana Petrucelli (9,1 punti di media), seguito a ruota dalle ali a stelle e strisce Burnell e Gabriel (8 punti di media ciascuno). Completano il roster il centro Cobbins, il play-guardia Cournooh (ex di turno, in gialloblù nella parte finale della stagione 2021/2022 che valse la promozione in massima serie) e l’ala Akele.

LE DICHIARAZIONI

Il playmaker Gerald Robinson: «Domenica affronteremo la Germani Brescia, un’ottima
squadra, costruita molto bene, che non a caso occupa la prima posizione in classifica. Conosco molto bene la squadra e gli elementi che la compongono, in maniera particolare Burnell e Bilan, con i quali ho giocato insieme a Sassari. Per imporci contro una squadra con questo enorme potenziale, siamo obbligati a disputare una gara solida per 40 e non 35 minuti, su un campo dove in carriera ho già conquistato vittorie importanti e dove conto di potermi ripetere con la maglia di Scafati».