Angri. “Chianiello Pulito”: azione delle Guardie Ambientali, restano gli incivili

Nonostante lo spirito festoso della giornata, purtroppo non sono mancati individui incivili che hanno abbandonato i rifiuti

Angri Operazione Chianiello Pulito - Agro24
Angri Operazione Chianiello Pulito - Agro24
Angri. “Chianiello Pulito”: azione delle Guardie Ambientali, restano gli incivili

Operazione “Chianiello Pulito”. Grande lavoro delle Guardie Ambientali locali che hanno tenuto sotto controllo i visitatori di pasquetta della vasta area verde dello storico “pianoro” situato lungo il sentiero che porta al Monte Cerreto. L’iniziativa ha visto un’attenta sorveglianza dei visitatori, garantendo il rispetto dell’ambiente e delle sue risorse.

Incivilità sempre presente

Nonostante lo spirito festoso della giornata, purtroppo non sono mancati individui incivili che hanno abbandonato i rifiuti della loro scampagnata all’aria aperta. Grazie alla pronta risposta dei volontari delle Guardie Ambientali, i rifiuti sono stati tempestivamente raccolti e portati a valle, preservando la bellezza naturale del luogo.

Vigilanza dei luoghi

L’efficacia della vigilanza sulla fauna e sul flusso dei visitatori è il risultato di un accordo tra l’amministrazione comunale e le associazioni attive sul territorio. Una collaborazione ha consentito di garantire un ambiente sicuro e sostenibile per tutti coloro che hanno scelto di trascorrere la giornata all’aria aperta sul territorio cittadino.

La gratitudine dell’assessore Mercurio

“Voglio esprimere la mia gratitudine alle Guardie Ambientali di Angri per la competenza e la dedizione che hanno dimostrato nel preservare il benessere della nostra città”, ha dichiarato l’assessore delegato Salvatore Mercurio. “Desidero inoltre manifestare il mio profondo apprezzamento per l’azione mirata a contrastare l’abbandono incontrollato dei rifiuti nell’ambiente, per la prevenzione degli incendi e per l’impegno costante nella tutela della natura” conclude il delegato all’ambiente.

Esempio da preservare

L’operazione “Chianiello Pulito” rappresenta un esempio tangibile di come la collaborazione tra le istituzioni e la comunità possa portare a risultati concreti nella salvaguardia del nostro patrimonio ambientale. È grazie all’impegno di tutti che possiamo continuare a godere delle meraviglie della natura, preservandole per le generazioni future.

Natalia Pepe