Festa Madonna delle Galline. Ecco come si muove l’organizzazione

Domani sarà la giornata dell’inizio delle celebrazioni dedicate alla Madonna delle Galline

Madonna delle Galline - Agro24
Madonna delle Galline - Agro24
Festa Madonna delle Galline. Ecco come si muove l’organizzazione

Domani sarà la giornata dell’inizio delle celebrazioni dedicate alla Madonna delle Galline, l’amministrazione di palazzo San Carlo pronto ad attuare un gigantesco piano parcheggi. Per i residenti sono state individuate zone gratuite per sostare durante i giorni di festa, per i visitatori invece altre aree perlopiù a pagamento.

L’apertura delle porte

Si avvicina sempre di più l’apertura del Santuario dedicato alla Madonna delle Galline, evento che darà inizio ai festeggiamenti che termineranno il prossimo 9 aprile. Prevista l’affluenza potenziale anche di centinaia di migliaia di persone provenienti non solo dal territorio paganese e campano, ma da tutta Italia. Previsioni che hanno impegnato l’attuale amministrazione del sindaco Lello De Prisco negli ultimi mesi alla redazione di un grande piano di ordine e sicurezza. Fondamentale per la riuscita in tranquillità della festa è il piano di sosta dei veicoli, sia per i residenti che per gli ospiti.

Il piano sosta

I paganesi del centro storico vivranno infatti giorni molto concitati per via di aree chiuse al traffico dovuto al passaggio delle diverse iniziative, su tutte la processione domenicale. Per questo l’ente ha messo a disposizione delle aree per la sosta ai cittadini in base alla loro residenza, a partire da chi abita in via Cesarano che potrà parcheggiare al plesso scolastico Rodari in piazza S. Alfonso o al liceo Mangino in via Guido Tramontano. Per i residenti di via Roma e via Mazzini è stata prevista l’area parcheggio di via Pittoni lato est, garantita anche per chi abita in via Mangino e via Perone, che potranno però godere anche di uno spazio in via Garibaldi. I residenti di piazza D’Arezzo potranno sostare nell’area di via Caduti di Superga, così come chi viene da via Ammaturo e via Astarita potrà utilizzare anche l’area delegata al Consorzio di Bonifica, unica gratuita anche per i visitatori.

Avitabile in chiusura

I residenti di via Matteotti e viale Trieste avranno uno spazio dedicato all’interno della scuola Sant’Alfonso in via Trento, mentre nei pressi dello stadio Marcello Torre andranno gli usuali fruitori di Vasca Pignataro, che sarà per l’occasione a pagamento. L’Arena, che martedì sarà chiusa per il concerto di Enzo Avitabile, non sarà gratuita perché ospiterà i turisti che usufruiranno dell’area con tariffe orarie o giornaliere. Anche il mercato ortofrutticolo presenterà una tassa giornaliera.

Alfonso Romano