Pagani. Festa Madonna delle Galline: quanta emozione!

Con la commovente apertura delle porte del santuario della beata Vergine del Carmelo detta delle "Madonna Galline" al via la festa

Pagani. Festa Madonna delle Galline - Foto Chiara Giorgio Agro24
Pagani. Festa Madonna delle Galline - Foto Chiara Giorgio Agro24
Pagani. Festa Madonna delle Galline: quanta emozione!

Con la commovente e suggestiva apertura delle porte del santuario della beata Vergine del Carmelo detta delle “Madonna Galline” sono iniziate le celebrazioni in suo onore, con migliaia di persone in piazza Bernardo D’Arezzo.

Celebrazioni organizzate nei dettagli dall’amministrazione del sindaco Lello De Prisco che ha accolto a Palazzo San Carlo, tra gli altri, molte autorità civili e religiose oltre a molti sindaci dell’Agro nocerino sarnese, della valle dell’Irno e anche del vesuviano.

Le celebrazioni religiose e civili

Celebrazioni che quest’anno il sindaco Lello De Prisco ha voluto dedicare alla “pace”, dalle questioni globali ai dissidi di vicinato, affinché possano risolversi «sotto il manto della Madonna». Un messaggio di distensione generale che lascia spazio ora alla festa del popolo e dei devoti, che nei prossimi giorni animeranno la città dell’Agro.

L’appuntamento più importante dal punto visto religioso è senz’altro la processione di domenica, passando poi per i circa 30 toselli organizzati in quasi tutti i cortili cittadini. Nei prossimi giorni il centro storico ospiterà anche diverse iniziative di stampo civile, dai rituali mercatini a iniziative culturali e musicali che culmineranno nella serata di martedì 9 aprile con il concertone di Enzo Avitabile, portavoce di tradizione di tammorra e musica folkloristica che ha iniziato a risuonare ieri pomeriggio in attesa dell’apertura della porta del Santuario, rito che ha di fatto avviato i festeggiamenti che si tradurranno anche in un test importante per verificare la solidità del piano di sicurezza.

Alfonso Romano