Pagani, approvato il programma di liquidazione del Mercato Ortofrutticolo

Si apre una nuova fase per il consorzio ortofrutticolo. Le dichiarazioni del sindaco Raffaele Maria De Prisco

Nocera Inferiore Pagani. Mercato ortofrutticolo - Agro24
Nocera Inferiore Pagani. Mercato ortofrutticolo - Agro24

 

Approvato il programma di liquidazione del Mercato Ortofrutticolo Pagani-Nocera: una nuova fase inizia per il Consorzio Ortofrutticolo

Nel pomeriggio di ieri, 16 Aprile 2024, è stato votato il programma di liquidazione del Mercato Ortofrutticolo Pagani-Nocera. Questa fondamentale decisione segna la conclusione di una vicenda intricata che ha generato criticità e incertezze per anni, aprendo finalmente la strada a una nuova fase per il consorzio ortofrutticolo.

Il sindaco di Pagani, Raffaele Maria De Prisco, ha commentato: Il piano di liquidazione votato è il risultato di un intenso lavoro di coordinazione tra i soci sindaci, il Cogmo e il liquidatore Mirko Apa. Questo accordo, frutto di un senso di responsabilità condiviso, è stato raggiunto dopo lunghe e complesse trattative. Ringrazio tutti i soci e il liquidatore per aver lavorato insieme per trovare una soluzione condivisa. Un ringraziamento particolare va ai concessionari, rappresentati dal Cogmo, per gli sforzi significativi profusi nel pervenire a questa soluzione finale, considerando le difficoltà emerse dopo il passaggio di proprietà del Mercato ai Comuni di Pagani all’87% e di Nocera Inferiore al 13%. È stato un compito arduo far comprendere che le dinamiche sono profondamente cambiate rispetto al passato, e che la sopravvivenza della struttura dipende dall’impegno di tutti gli interessati.

Il sindaco De Prisco ha poi aggiunto: Ora è necessario collaborare, fino a dicembre 2024, per individuare una nuova forma societaria in grado di superare il modello cooperativo attuale. Dobbiamo lavorare insieme per creare una società che sia inclusiva dei soci proprietari e degli operatori, consapevoli che le condizioni attuali sono radicalmente diverse da quelle di 30 anni fa.

Ufficio Stampa, Comune di Pagani