Campania, riparte la stagione dei treni storici

Quest'anno sono programmate ben 65 corse, offrendo complessivamente più di 13.000 posti a bordo.

L’attesa è finita per gli amanti dei viaggi ferroviari: i treni storici tornano a solcare le linee più suggestive della Campania. Quest’anno sono programmate ben 65 corse, offrendo complessivamente più di 13.000 posti a bordo. Una delle caratteristiche più apprezzate di questi treni è la possibilità di trasportare gratuitamente le biciclette, grazie ai bagagliai storici appositamente attrezzati. Il programma del 2024 include itinerari che hanno riscosso grande successo nelle edizioni precedenti. L’Archeotreno collega Napoli alle rinomate aree archeologiche di Pompei, Paestum e Velia, patrimoni mondiali dell’umanità UNESCO.

La prima corsa è prevista per domenica 5 maggio. Il Reggia Express parte da Napoli Centrale e arriva direttamente davanti all’ingresso della Reggia di Caserta, il sontuoso palazzo reale borbonico. La prima corsa è in programma per sabato 11 maggio. Quest’iniziativa, giunta alla nona edizione, è promossa dalla Regione Campania, che ha investito oltre 2,1 milioni di euro nel triennio 2022-2025 per offrire servizi dedicati ai residenti e ai turisti. La realizzazione è curata dall’Agenzia Campana Mobilità, Infrastrutture e Reti (ACaMIR), in collaborazione con la Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane e FS Treni Turistici Italiani.

I biglietti per viaggiare sui treni storici saranno disponibili dal 27 aprile su tutti i canali di vendita di Trenitalia, comprese le biglietterie, l’app mobile e il sito ufficiale. Per consultare il calendario completo delle corse e per ulteriori informazioni, è possibile visitare il sito web della Fondazione FS e i suoi canali social sui principali social network.