Aggredisce infermiera, denunciata 40enne nel vesuviano

La donna ha inizialmente rivolto minacce al personale medico e successivamente ha tentato di strangolare un'infermiera

 

Un recente episodio presso l’Ospedale Maresca di Torre del Greco ha messo in luce i rischi a cui sono esposti coloro che operano nel settore della salute. Una donna di 40 anni, giunta al pronto soccorso per vertigini, ha inizialmente rivolto minacce al personale medico e successivamente ha tentato di strangolare un’infermiera, colpendola anche con un calcio. Fortunatamente, l’infermiera è riuscita ad evitare l’aggressione diretta, ma ha riportato delle contusioni. L’intervento tempestivo dei Carabinieri ha portato all’identificazione della donna e alle relative denunce.

Aggredisce infermiera, non è un caso isolato

Purtroppo, questo episodio non è un caso isolato. Il personale sanitario in Italia e in tutto il mondo è sempre più frequentemente vittima di violenze verbali e fisiche mentre svolge il proprio lavoro. Gli operatori sanitari, impegnati nella cura e nell’assistenza ai pazienti, dovrebbero sentirsi al sicuro sul posto di lavoro. Tuttavia, troppo spesso si trovano ad affrontare situazioni di pericolo.

Episodi di violenza contro il personale sanitario: è allarme negli ospedali

Tali episodi evidenziano la necessità impellente di adottare misure migliorative per garantire la sicurezza e il benessere degli operatori sanitari. Le istituzioni devono prioritariamente implementare protocolli di sicurezza completi e fornire una formazione adeguata al personale su tecniche di risoluzione dei conflitti e di de-escalation. Inoltre, è fondamentale promuovere una cultura di rispetto reciproco e comprensione tra pazienti e operatori sanitari al fine di ridurre al minimo la possibilità di eventi così angoscianti in futuro.