Pagani. Alla Sam torna il sereno, il sindaco rassicura

Futuro della Sam, i sindacati revocano il presidio dei lavoratori dopo l’ultimo incontro con l’amministrazione De Prisco

Amministrazione De Prisco, Pagani, azienda speciale SAM
Amministrazione De Prisco, Pagani, azienda speciale SAM
Pagani. Alla Sam torna il sereno, il sindaco rassicura. Stop al presidio

Futuro della Sam, i sindacati revocano il presidio dei lavoratori dopo l’ultimo incontro con l’amministrazione del sindaco Lello De Prisco. Negli ultimi giorni a palazzo San Carlo le parti si sono incontrate per fare chiarezza programmatica sul futuro degli impiegati e della società, che sarà rivoluzionata una volta partito il SAD agro settentrionale. Dopo il confronto tenutosi all’EDA la scorsa settimana si trova finalmente un’intesa definitiva tra sindacati e socio unico della società partecipata con deleghe tra le altre alla raccolta e allo spazzamento dei rifiuti. In particolare il sindaco De Prisco ha garantito la continuità lavorativa per tutti i lavoratori del cantiere anche dopo la scadenza del contratto di servizio al 31 maggio.

La proroga

La proroga fino a fine 2024 permetterà infatti da un lato di aspettare la costituzione del SAD al quale seguirà il passaggio di cantieri dei lavoratori ambientali, garantendo anche i posti agli impiegati di altre aree di intervento strumentali. Passaggio importante questo che ha preoccupato non poco i sindacati, chiariti dalla stessa amministrazione che ha spiegato come sia intenzione dell’ente provare a dare una nuova forma alla SAM, magari attraverso anche una nuova strutturazione, al fine di garantire nuovi servizi per la cittadinanza paganese. Una delle idee in campo sarebbero attività di portierato in luoghi pubblici come palazzo San Carlo, l’auditorium Sant’Alfonso oppure il Centro Sociale.

Le risposte del sindaco

Le risposte rassicuranti del sindaco De Prisco hanno soddisfatto FIT CISL e Fial Ambiente e Servizi, che hanno così revocato il presidio dei lavoratori dopo l’importante schiarita sul futuro.

Alfonso Romano