Pagani. Appello a donare sangue per Lello ferito alla rotatoria

Pagani. Appello a donare sangue per Lello ferito alla rotatoria. Serve sangue per il 49enne ferito. In tanti all’Umberto I

Ospedale Umberto I Nocera Inferiore. Pronto soccorso - agro2
Ospedale Umberto I Nocera Inferiore. Pronto soccorso - agro2
Pagani. Appello a donare sangue per Lello ferito alla rotatoria. Serve sangue per il 49enne ferito. In tanti all’Umberto I

Una straordinaria gara di solidarietà a Pagani per il 49enne che venerdì scorso è stato coinvolto in una grave incidente stradale e che ora è ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione dell’Umberto I di Nocera Inferiore.

Il fatto

Lello D. F. commerciante conosciuto in città anche per il suo impegno nell’arciconfraternita della Madonna delle Galline ha ricevuto nelle ultime ore un grande aiuto dai dalla sua città, mobilitata per donargli il sangue. Nel primo pomeriggio di venerdì il 49enne era a bordo del suo scooter quando, nel percorrere la rotonda tra via San Domenico e via Leopardi, è stato travolto da un camion. Le condizioni dell’uomo sono parse sin da subito gravissime, ma il tempestivo intervento dei soccorsi e il trasporto d’urgenza all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore hanno permesso cure adeguate.

L’operazione chirurgica

L’operazione chirurgica eseguita per tamponare l’emorragia provocata da un’ampia ferita alla gamba ha permesso di stabilizzare l’uomo, che ha però perso molto sangue. La notizia della necessità di donatori per Lello si è subito diffusa attraverso messaggi social che hanno mobilitato tantissime persone.

L’affetto della città

Una manifestazione di affetto dei paganesi nei confronti di chi, durante il passaggio della Madonna delle Galline, era solito avvicinare verso la Vergine i bambini, in un rituale di fede e amore per il futuro. La raccolta ha in poche ore soddisfatto le prime necessità del personale medico, che ha dovuto addirittura sospendere le prenotazioni per le tante offerte ricevute. Il commerciante è ora in Rianimazione ma in condizioni stabili, supportato dalle preghiere e dagli atti concreti di generosità dei suoi concittadini.

Alfonso Romano