Riattivazione “Linea Storica”: approvato il progetto Post-Frana

Si prevede che l'intervento richiederà circa 100 giorni di lavoro

Frana Linea Storica a Vietri sul Mare - Agro24
Frana Linea Storica a Vietri sul Mare - Agro24

Linea Storica – La giunta comunale di Salerno ha dato il via libera al progetto di riattivazione della linea storica Nocera Inferiore-Salerno via Cava De’ Tirreni, interrotta a seguito di una frana avvenuta il 20 gennaio scorso. La decisione è stata presa il 24 maggio, con l’approvazione della delibera per il progetto esecutivo.

L’intervento, che prevede anche la demolizione di un fabbricato prospiciente la linea ferroviaria, è stato approvato all’unanimità dopo la relazione dell’assessore alla Mobilità, Rocco Galdi. Si tratta di un’operazione che comporta oneri per i proprietari, ma è stata ritenuta necessaria per garantire la sicurezza pubblica e ripristinare il servizio di trasporto ferroviario, fondamentale per l’intera comunità.

Il progetto

Il progetto, che costerà 901.450 euro tra fondi per i lavori e somme a disposizione, è stato motivato dall’inadempienza da parte dei privati, i quali non hanno ottemperato all’ordinanza del sindaco Napoli che intimava la messa in sicurezza dei luoghi.

Nonostante l’approvazione del progetto, la situazione rimane critica e i tempi per completare i lavori sono stretti. Si prevede che l’intervento richiederà circa 100 giorni di lavoro, il che potrebbe causare ulteriori disagi alla linea storica, già interessata da una programmata interruzione nel tratto compreso tra Napoli San Giovanni Barra e Nocera Inferiore.

La Regione Campania ha richiesto un incontro in Prefettura a Salerno per fare il punto della situazione, mentre il contenzioso amministrativo continua a essere al centro delle discussioni. Resta da vedere come si evolverà la situazione, ma è evidente che la riattivazione della “Linea Storica” rimane una priorità per garantire la mobilità e il benessere della comunità.