Arrestato imprenditore salernitano a Bologna

Il principale destinatario del provvedimento è G.V., un imprenditore salernitano residente a Bologna

Sequestro Finanza
Sequestro Finanza

Questa mattina, i finanzieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e sequestro emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Bologna. Le operazioni si stanno svolgendo nelle province di Bologna e Salerno, con perquisizioni anche a Lecco, Verona, Modena e Salerno.

Il principale destinatario del provvedimento è G.V., un imprenditore salernitano residente a Bologna, indagato per vari reati in concorso con altre 15 persone. G.V., con precedenti penali significativi e sotto Sorveglianza Speciale di P.S. del Tribunale di Nocera Inferiore per sospetta affiliazione a organizzazioni mafiose, avrebbe fittiziamente intestato beni a familiari e complici per eludere le leggi antimafia.

L’inchiesta ha permesso di ricostruire la posizione patrimoniale degli indagati, risultata sproporzionata rispetto ai redditi dichiarati. Questo ha portato al sequestro di beni, finalizzato alla confisca “allargata”, per un valore complessivo di circa 2 milioni di euro. Tra i beni sequestrati figurano quote societarie, complessi aziendali, immobili e redditi derivanti dall’affitto di un’attività di pizza al taglio nel centro di Bologna.