Castel San Giorgio, stretta contro il Gioco d’Azzardo

In programma l'apertura di uno sportello dedicato alla lotta contro la dipendenza da gioco d'azzardo

Il sindaco Paola Lanzara di Castel San Giorgio interviene con fermezza dopo la diffusione dei preoccupanti dati di Federconsumatori sul fenomeno del gioco d’azzardo online nel comune.

Castel San Giorgio unisce le forze contro la Ludopatia e il Gioco d’Azzardo

Lanzara esprime profonda preoccupazione per la posizione del comune tra quelli con una delle più alte percentuali di giocatori d’azzardo online. Questo quadro allarmante richiede, secondo il sindaco, una mobilitazione generale e un impegno congiunto da parte di tutta la comunità.

In collaborazione con le autorità locali, la CGIL, l’ASL, i medici di base, le parrocchie, le scuole, Libera e altre associazioni del territorio, il sindaco intende avviare un dibattito e mettere i riflettori su questo problema urgente. Con l’assessore alle Politiche Sociali, Antonia Alfano, hanno già in programma l’apertura di uno sportello dedicato alla lotta contro la dipendenza da gioco d’azzardo all’interno del nuovo Centro per la Famiglia, che entrerà in funzione a settembre.

Il sindaco ha convocato una riunione urgente per lunedì al Comune, coinvolgendo anche professionisti del settore, per affrontare questa piaga sociale che colpisce non solo Castel San Giorgio, ma molte altre comunità.

Coinvolgimento dei cittadini, il monito di Lanzara

Lanzara sottolinea l’importanza del coinvolgimento di tutti i cittadini nel contrastare questo fenomeno, sottolineando che la lotta contro la ludopatia deve essere forte e partecipata da tutti.

Infine, il sindaco ribadisce il suo rifiuto nel marchiare e catalogare i suoi concittadini, e promette di mantenere i riflettori accesi su questa questione, lavorando instancabilmente per proteggere la comunità da questo grave problema sociale.