Laboratorio clandestino di marijuana, sequestro nel napoletano

Dopo i necessari prelievi per le analisi, la piantagione è stata completamente distrutta e tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato

Guardia di Finanza Napoli
Guardia di Finanza Napoli
Scoperto laboratorio clandestino per la coltivazione di marijuana in un immobile: confiscato a contrabbandiere

Nel cuore di Trecase, nel napoletano, un’incredibile scoperta ha scosso le autorità locali. La Guardia di Finanza di Torre Annunziata ha smantellato un sofisticato laboratorio clandestino destinato alla coltivazione di marijuana, situato in un immobile precedentemente confiscato a un noto contrabbandiere di sigarette.

Sequestro di materiale illecito del valore di 620mila euro

L’operazione ha portato al sequestro di strumenti e sostanze stupefacenti per un valore stimato di oltre 620mila euro. All’interno del laboratorio, le fiamme gialle hanno trovato ben 369 piante di marijuana, alcune delle quali alte fino a due metri, insieme a una serie di strumenti utilizzati per sostenere l’attività illecita. Tra questi, spiccano 20 ventilatori industriali, 35 lampade fluorescenti, oltre 300 trasformatori di corrente e una vasca di irrigazione di dimensioni considerevoli.

Ma le sorprese non sono finite qui. Durante la perquisizione estesa agli altri locali dell’edificio e al terreno adiacente, i finanzieri hanno rinvenuto ulteriori sostanze stupefacenti già essiccate, oltre a un involucro contenente 290 grammi di marijuana confezionata.

Le indagini della Guardia di Finanza hanno portato alla deposizione di una denuncia presso la Procura della Repubblica di Torre Annunziata, accusando ignoti di detenzione e coltivazione di droga, nonché di furto di acqua e corrente elettrica.