Sarno. Donata una panchina rossa per non dimenticare

Una panchina rossa donata dalla sezione locale dell’associazione nazionale Combattenti e reduci

Panchina rossa - Agro24
Panchina rossa - Agro24
Sarno. Donata una panchina rossa per non dimenticare

“Qui non c’è posto per la violenza”. Recita così la panchina rossa contro la violenza sulle donne inaugurata nei giorni scorsi, in piazza Municipio, a Sarno. Una panchina rossa donata dalla sezione locale dell’associazione nazionale Combattenti e reduci per testimoniare l’impegno a riflettere, a sconfiggere l’indifferenza.

Il luogo dei ricordi

Un luogo per ricordare ai cittadini l’importanza di combattere la violenza di genere in ogni sua forma. Un segno tangibile e visibile, un omaggio per tutte le ragazze, madri, mogli, figlie, che hanno perso vita per mano di un uomo o hanno subìto delle violenze. Un impegno di crescita, con il coinvolgimento delle scuole del territorio, verso la costruzione di una comunità educante, di una collettività unita nella promozione di una cultura che riconosce i diritti di ciascuno.

La lotta alla violenza di genere

La lotta alla violenza di genere passa anche attraverso la creazione di legami tra le persone. Un impegno che si deve concretizzare nella capacità di ciascuno di vivere questa sensibilità nella propria quotidianità.

Alfonso Romano