Alfa Romeo, addio alla targa di lato 

targa asimmetrica alfa romeo

La targa asimmetrica, caratteristica dei veicoli Alfa Romeo, ci saluta. Una tradizione iniziata nel 1955 con la Giulietta Spider che è destinata ad interrompersi.  A causa delle nuove norme europee di omologazione per la sicurezza dei pedoni, ritornerà al centro del frontale sui prossimi modelli a partire dalla Alfa Romeo Junior.

Le future auto del Biscione, a partire dalle sostitute elettriche della Giulia e della Stelvio, riporteranno la targa al centro del paraurti. Il posizionamento asimmetrico consentiva ai designer di ampliare la superficie dedicata al trilobo, con lo scudetto che arrivava fino allo spoiler inferiore. Con la targa al centro sparisce lo scudetto extra-large, anche a causa delle nuove tecnologie che non esistevano quando venne pensato. Per esempio al centro della presa d’aria inferiore della Alfa Romeo Junior annega il radar per i sistemi di assistenza alla guida.

Se da un lato il frontale può perdere un po’ di personalità, con la riduzione delle dimensioni dello scudetto, dall’altro la può riconquistare con una nuova interpretazione del logo, che sulle elettriche sarà più grande e presenterà un design grafico chiuso come quello con effetto 3D della Alfa Romeo Junior.