Alt al bando per favorire i residenti nell’acquisto delle case a Pagani

Alt al bando per favorire i residenti nell’acquisto delle case a Pagani. Parco Arancio, stop alla vendita

Pagani. Palazzine comunali del Parco Arancio - Agro24
Pagani. Palazzine comunali del Parco Arancio - Agro24
Alt al bando per favorire i residenti nell’acquisto delle case a Pagani. Parco Arancio, stop alla vendita

Il pressing di sindaco e residenti funziona: la commissione straordinaria di liquidazione sospende la procedura di vendita degli immobili del Parco Arancio a Pagani. Il bando è stato temporaneamente interrotto a seguito del confronto avuto nelle scorse settimane tra i cittadini dell’area residenziale pubblica, i sindacati e il primo cittadino Lello De Prisco per comprendere eventuali agevolazioni per l’acquisto degli appartamenti da parte dei locatori in regola con i pagamenti. Negli ultimi giorni la triade della commissione straordinaria di liquidazione, costituita a seguito della dichiarazione di dissesto finanziario del Comune paganese nel 2019, ha provveduto a emanare una delibera ad hoc per congelare parte di un altro atto, in cui venivano messe in vendita oltre gli appartamenti residenziali anche altri beni immobili di proprietà dell’Ente.

Stop alle offerte economiche

Nello specifico, la raccolta di offerte economiche non si è infatti interrotta se non per le case del Parco Arancio, che saranno ora oggetto di un’analisi approfondita da parte dei tecnici. Nell’incontro avuto tra cittadini e amministrazione comunale fu infatti rilevato come il bando al tempo vigente fosse carente in alcuni aspetti, in particolar modo nei confronti degli attuali residenti di gran parte del patrimonio immobiliare.

I sindacati

Da qui l’intervento anche dei sindacati, che hanno illustrato alle parti la possibilità di poter agevolare un eventuale acquisto degli attuali locatori in linea con i pagamenti nei confronti dell’ente, evitando così che tanti appartamenti potessero essere acquistati da terzi comportando l’allontanamento degli attuali residenti. Un problema preso a cuore da De Prisco, che adesso è stato risolto e fa tirare un sospiro di sollievo ai residenti.

Alfonso Romano