Angri. Consiglio Comunale: approvato il rendiconto di gestione 2024 tra polemiche e accuse

Il consiglio comunale di ieri sera ha approvato in pochi minuti e con i soli voti della maggioranza il rendiconto

Angri. Consiglio Comunale
Angri. Consiglio Comunale
Consiglio Comunale: approvato il rendiconto di gestione 2024 tra polemiche e accuse

Il consiglio comunale di ieri sera ha approvato in pochi minuti e con i soli voti della maggioranza il rendiconto di gestione 2024. Non ci è stata discussione né confronto con la minoranza consiliare beffata dalla rapidità della “ciurma” di Cosimo Ferraioli, arrivata con pochi minuti di ritardo, per la cronaca assenti eccellenti e non pervenuti il duo Pasquale Mauri e Annamaria Russo. L’approvazione quasi furtiva del rendiconto ha provocato la reazione sdegnata del consigliere Alberto Milo, che ha definito “furfanti” i colleghi di maggioranza. Il consigliere Catello Palumbo ha risposto a tono, alimentando l’accesa discussione, mentre il sindaco Cosimo Ferraioli si difendeva dagli epiteti. Una discussione che ben presto è degenerata con offese personali da entrambe le parti in diretta “streaming” in uno spettacolo poco edificante per la maggioranza.

Il bilancio
Domenico D'Auria
Domenico D’Auria

Il capogruppo di “Progettiamo Angri” Domenico D’Auria ha tentato di riportare l’attenzione sul punto all’ordine del giorno, evidenziando i numeri preoccupanti contenuti nel bilancio, come i 42 milioni di euro di residui attivi e i 37 milioni di euro vincolati nel fondo credito di dubbia esigibilità. Una situazione limita oggettivamente l’azione politica amministrativa e inciderà anche sulla prossima amministrazione, aggravata dalla ridotta unità del personale del settore fiscalità, impossibilitato a gestire sia il recupero crediti che il contenzioso tributario, facendo rischiare al comune il predissesto finanziario.

Le opere pubbliche

Lungo anche l’elenco di opere pubbliche finanziate con diverse fonti di finanziamento la cui realizzazione è incerta, tra cui: la riqualificazione urbana di prolungamento Corso Italia, il parco urbano, la tribuna allo Stadio Novi, la variante alla via dei Goti, l’isola pedonale, l’isola ecologica e la spesa dei fondi PNRR per migliorare il ciclo integrato dei rifiuti.

La mensa scolastica

Approvato anche il nuovo regolamento per la mensa scolastica, che comunque non risolve le criticità elencate dalle minoranze, in particolare quelle relative alle inadempienze contrattuali denunciate più volte proprio dai consiglieri di “Progettiamo Angri”.

I debiti fuori bilancio

Polemiche anche durante l’approvazione dei debiti fuori bilancio, alcuni derivanti da sentenze in cui il comune risulta contumace. I consiglieri di opposizione hanno evidenziato l’assurdità del caso, considerando la presenza di due avvocati alle dipendenze dell’ente. Ferraioli comunque sembra già entrato con largo anticipo nel semestre bianco e con una maggioranza malpancista dopo il flop leghista alle europee.

Luciano Verdoliva