Sant’Alfonso al centro degli programma degli eventi estivi a Pagani

Rassegne estive: l’amministrazione comunale di Pagani ha previsto un programma di iniziative dal valore di circa 100mila euro

Valentina Oliva
Valentina Oliva
Sant’Alfonso al centro degli programma degli eventi estivi a Pagani

Rassegne estive: l’amministrazione comunale di Pagani ha previsto un programma di iniziative dal valore di circa 100mila euro. L’obiettivo è rendere sempre più attrattive le celebrazioni del patrono Sant’Alfonso Maria De’ Liguori, non solo da un punto di vista ricreativo ma anche storico culturale.

Nuovo format

Non ci sarà però nessuna manifestazione d’interesse verso le associazioni che volessero contribuire alla rassegna estiva, un cambiamento importante determinato anche dalla nuova fase dell’amministrazione De Prisco. «Rispetto gli scorsi anni abbiamo deciso di evitare il bando perché già negli scorsi mesi tante realtà con le quali collaboriamo da anni ci hanno contattato per progetti da portare avanti quest’estate – ha spiegato l’assessore delegata alla Cultura, Valentina Oliva – Prevederemo comunque altre iniziative simili come quelle di sponsorizzazione per i tanti eventi che avremo in programma».

Le risorse economiche

Le casse dell’ente, sottoposte comunque allo stato di dissesto finanziario, sono al momento in ottimo stato, tale da poter permettere in via preventiva finanziamenti per alcune importanti rassegne sul territorio.

Il patrono Sant’Alfonso da celebrare

Il focus quest’anno è tutto sulle celebrazioni di Sant’Alfonso, con iniziative di carattere religioso e civile che avranno inizio il 29 luglio e termineranno il 4 agosto. Una settimana quindi dedicata al santo patrono che rappresenta un obiettivo chiaro dell’amministrazione, intenzionata come mai quest’anno a far risaltare la figura del santo e mettendo a bilancio somme per un totale di 50mila euro. «Sant’Alfonso è simbolo non solo di fede, ma anche di storia e di cultura. Quest’anno stiamo lavorando per sottolineare questi aspetti importanti del nostro patrono », conferma Oliva, con un occhio particolare al turismo religioso.

Alfonso Romano