Angri, Sequestrati 10mila litri di gasolio adulterato

Sequestrati quasi 10mila litri di gasolio adulterato in due stazioni di servizio tra Angri e Castel San Giorgio

Roccapiemonte, sequestrata autocisterna con gasolio "in nero"

Angri – In un’operazione congiunta denominata «Flashpoint», i funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli degli Uffici di Napoli e Salerno, insieme al comando provinciale della Guardia di Finanza di Salerno, hanno sequestrato quasi 10mila litri di gasolio per autotrazione adulterato in due stazioni di rifornimento situate ad Angri e Castel San Giorgio.

Come afferma il quotidiano Anteprima news, l’intervento rientra nei controlli mirati alla repressione delle frodi nel settore delle accise e delle altre imposte indirette sulla produzione e sui consumi. Il gasolio sequestrato è risultato adulterato, confermando le irregolarità nelle forniture di carburante, che possono comportare gravi danni per i veicoli e rischi per la sicurezza stradale.

Le autorità hanno intensificato i controlli per garantire la qualità dei prodotti distribuiti e tutelare i consumatori da pratiche commerciali scorrette. L’operazione «Flashpoint» rappresenta un importante passo nella lotta contro le frodi fiscali e il commercio di prodotti non conformi agli standard di legge.