Scafati. Tentarono di rubare uno scooter: condannati due minorenni

Un gruppo di ragazzi, quasi tutti minorenni, tentò di rapinare uno scooter a un giovane nei pressi del centro commerciale La Cartiera di Pompei

Un gruppo di ragazzi, quasi tutti minorenni, tentò di rapinare uno scooter a un giovane nei pressi del centro commerciale La Cartiera di Pompei. La vittima fu brutalmente pestata fino a crollare a terra. Nelle ultime ore, un 17enne è stato condannato a due anni e otto mesi di reclusione, mentre un 16enne sarà processato con il rito ordinario.

I due minorenni, entrambi di Scafati, sono accusati di aver partecipato al tentativo di rapina insieme ad altri complici. Le indagini condotte dal commissariato di polizia di Pompei hanno fatto luce sulla tentata rapina avvenuta il 17 giugno dello scorso anno, che culminò con un violento pestaggio.

La vicenda

I due giovani sono stati al centro delle indagini della polizia di Pompei per aver agito in concorso con altri ancora da identificare. Dopo essersi avvicinati alla vittima, anch’essa minorenne, e ai suoi amici, chiesero le chiavi dello scooter su cui il giovane era seduto. Al rifiuto di consegnarle, la vittima fu prima colpita con un pugno al naso e poi aggredita fisicamente dal gruppo. In particolare, il 15enne colpì il centauro alla testa con un oggetto contundente, mentre il 17enne lo prese a pugni fino a farlo crollare a terra. Non riuscirono comunque a portare via lo scooter e desistettero dal tentativo di rapina. Il giovane aggredito riportò una frattura scomposta delle fosse nasali, che richiese un intervento chirurgico.