Sequestrati armi, munizioni e droga nel napoletano. Le indagini

L’operazione è stata condotta dal Gruppo di Nola

Nola – I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno arrestato un pluripregiudicato residente a Cicciano, sequestrando un arsenale di armi e munizioni. L’operazione è stata condotta dal Gruppo di Nola, che dopo una serie di appostamenti ha individuato un casolare abbandonato in una zona rurale, utilizzato dall’arrestato come deposito di merce illegale.

All’interno del casolare, i finanzieri hanno rinvenuto circa 2,5 kg di hashish, suddivisi in panetti, 400 euro in contanti, una pistola calibro 7.65 con matricola abrasa e caricatore rifornito, 71 munizioni di vario calibro e 2 ordigni esplodenti artigianali. Si stima che la sostanza stupefacente, una volta immessa sul mercato, avrebbe generato un guadagno illecito di oltre 60.000 euro.

Tutto il materiale è stato sequestrato e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria di Nola. Le unità specializzate della Polizia di Stato hanno prelevato e disinnescato gli ordigni. L’uomo, con gravi precedenti per estorsione e tentato omicidio, è stato arrestato in flagranza di reato e trasferito nella casa circondariale di Poggioreale, su disposizione del pubblico ministero di turno.

Questa operazione rappresenta un importante colpo al traffico illecito di armi e droga nella zona, confermando l’impegno delle forze dell’ordine nel contrastare la criminalità organizzata.