A Poggiomarino approda una mostra didattica accessibile a disabili, non vedenti ed ipovedenti

Per la prima volta a Poggiomarino approda una mostra didattica accessibile a disabili, non vedenti ed ipovedenti.

Un racconto lungo due milioni di anni fatto di immagini, rappresentato da reperti italiani e non, voluto dal gruppo archeologico ” Terramare 3000″ in collaborazione con l’Istituto Comprensivo I Capoluogo che ospiterà la mostra didattica per due settimane consecutive.

Domenica 14 Maggio alle ore 11.30, dunque, sarà inaugurata la mostra liberamente ispirata al Percorso Museale Itinerante Multisensoriale “Vietato non toccare” del Laboratorio dell’accessibilità Universale (LAU) dell’Università di Siena.

La mostra didattica denominata “Antiche tracce dell’umanità” conserva il titolo del libro della professoressa Linda Solino, da sempre impegnata in prima fila nel volontariato sociale alla riscoperta del passato.

Le sezioni di cui si divide la mostra sono state curate ed allestite dai volontari del gruppo archeologico “Terramara 3000” e restano le seguenti:

1- Attività di sussistenza e produttive

2- La nascita dell’agricoltura

3- L’arte

4- I profumi, gli abiti, gli ornamenti

5- Le abitazioni, gli oggetti di vita quotidiana

6- I culti, la morte, le sepolture.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati