Adescava ragazzine utilizzando pc Asl, nei guai 60enne

Adescava bambine utilizzando il pc dell’Asl. Un dipendente dell’Asl di Buccino, di 60 anni è finito in carcere dopo la la sentenza definitiva di condanna emessa dalla Cassazione.

Secondo quanto emerge dalle indagini avviate circa 5 anni fa, l’uomo, sposato e padre di un figlio, adescava bambine alle quali chiedeva delle foto hot in cambio di ricariche telefoniche. La vicenda è andata avanti fino a quando dei genitori insospettiti dall’atteggiamento delle figlie non hanno sporto denuncia.

Le accuse sono di adescamento e pedopornografia ma dell’inchiesta si è sempre saputo poco.

A darne notizia La Città