Al via Re Babà

E’ uno dei lievitati piu’ apprezzati al mondo, un dolce eccezionale che registra un equilibrio di sapori. Sebbene il Babà è originario della Polonia, resta comunque il re indiscusso delle pasticcerie campane. Per il secondo anno consecutivo l’evento “Re Babà”, la manifestazione nata con lo scopo di esaltare le tipicità e le grandi capacità dei nostri Maestri Artigiani, dedicata alla pasta morbida lievitata inzuppata in un ponce di acqua, zucchero e rhum approda a Salerno questo week end nel Complesso San Giovanni di Dio – SS. Annunziata di via Porta Catena, con dodici pasticceri, celebri maestri della Regione Campania.

Il premio “Re Babà”, organizzato dalla CLAAI (Confederazione Libere Associazioni Artigiane Italiane), in collaborazione con il Consolato della Repubblica di Polonia – Regione Campania e con l’ Aipsap (Associazione Italo-Polacca di Salerno e provincia), e patrocinato dal Comune di Salerno e dalla Camera di Commercio di Salerno, metterà in competizione le produzioni esclusivamente artigianali dei maestri pasticceri che si sfideranno nella preparazione del mitico Babà.

Diverse le produzioni, la lievitazione, il bagno, le varianti golose, i gusti delle farciture proposte. Anche quest’anno ci sarà un lungo schieramento di babà artigianali con sette pasticcerie della provincia di Salerno, una irpina, tre napoltane ed una casertana.

Bella Napoli di Salerno è ormai un marchio consolidato nella produzione del babà, il rappresentante più dolce di Napoli e della sua variegata pasticceria. Il “Babettone” della Pasticceria Angelo Grippa di Eboli è il risultato della fusione di un dolce tipico della tradizione napoletana e del simbolo delle feste natalizie nel Nord Italia, il babà e il panettone. Apprezzato anche il babà realizzato dalla Pasticceria Arte Golosa di Sarno che ha fatto della torta Millefoglie la sua punta di diamante. A far parlare invece della Pasticceria Bruno di Roccapiemonte è la la “Zizzinella”, un dolce che nella forma ricorda un seno materno e racchiude una confettura di pomodoro San Marzano, nocciole di Giffoni, e ricotta di bufala. E’ la “Torta Rocher”, un semifreddo con base di biscotto croccante, semifreddo alla nocciola e granella di nocciole caramellate con sopra glassa al cioccolato fondente la speciliatà della Pasticceria Dolce e Caffè di Salerno. Sfogliatelle e frolle, realizzate con ricotta di pecora selezionata, frutta candita artigianalmente e materie prime scelte i prodotti di punta della Pasticceria Matteo Landi di Salerno. E’ il mitico “francipane”, dolce dalla forma del Montebianco composta da: pasta sfoglia, pasta di mandorla, crema, amarena, zabaglione, gocce di cioccolato, pan di spagna, il tutto ricoperto da meringa e deliziose granelle di nocciola il dolce che contraddistingue la Pasticceria Sandra di Vietri sul Mare.

A rappresentare la città di Napoli è la Pasticceria Sfogliatelab con la “Sfogliacampanella” l’ormai celebre dolce napoletano, una creazione esclusiva del pasticciere Vincenzo Ferrieri che riprende all’esterno il tema della sfogliata riccia ma all’interno, anziché il classico ripieno con semola, ricotta e canditi, si trova un gustoso babà mignon avvolto nel cioccolato e una crema raffinata a base di ricotta. Ultimo nato della Pasticceria La Torre di Torre del Greco è, invece, il “Babamisù” dove l’impasto del babà è arricchito dal caffè e cioccolato, bagna al caffè, farcitura al cioccolato fondente e salsa zabaione.
La Pasticceria De Vivo di Pompei spicca con la specialità del “Babà in Barattolo”, piccoli e soffici babà immersi in un infuso al rhum o al limoncello contenuti in uno chic e moderno vasetto in vetro. Per l’area irpina la Pasticceria Pesce di Avella si rappresenta con il dolce simbolo della Cassata avellana, pan di Spagna, ricotta di pecora e nocciole, una creazione prelibata e fortemente territoriale mentre per il casertano la Pasticceria e Fabbrica del Cioccolato Caputo di Casagiove (Ce) propone il Babà nelle varianti “San Maurizio”, babà, crema chantilly con pezzetti di cioccolato fondente, panna, ricoperto di cioccolato bianco, “sospiro al limone” babà, crema chantilly, frutti di bosco, ricoperto di cioccolato al limone e “Napoleone” babà, crema chantilly, crema al cioccolato con scaglie di mandorle caramellato, ricoperto con crema di cioccolato fondente, decorato con panna.

La manifestazione, organizzata dalla Claai -Unione degli Artigiani e delle piccole e medie Imprese della provincia di Salerno, intende valorizzare le pasticcerie artigianali del territorio e i loro prodotti, nello specifico il Baba’ Artigianale. Un vero e proprio percorso goloso questo fine settimana nel Complesso San Giovanni di Dio – SS. Annunziata di via Porta Catena nel centro storico di Salerno, un momento bello per gli occhi ma anche buono per il palato, per gli ospiti della manifestazione che potranno ovviamente degustare i deliziosi Babà campani. “Re Babà” sarà aperto al pubblico sabato 6 maggio dalle ore 17 alle 21 e domenica 7 maggio dalle ore 10 alle 14 e dalle ore 17 alle 21.

Nelle due giornate sarà possibile, non solo degustare ed acquistare le diverse varianti di questo dolce, di antiche origini, prodotto dai Migliori Maestri Pasticcieri, ma conoscere tante curiosità e segreti sul Baba’, partendo innanzitutto dal fatto che in realtà il Babà è originario della Polonia e può vantare persino natali regali.
Spetterà ad una giuria severissima e qualificata di esperti e giornalisti presieduta dal maestro pasticcere Vincenzo Tiri, campione d’Italia del panettone artigianale, giudicare domenica 7 maggio alle ore 18,00 la preparazione ed il prodotto finito per coronare, durante la serata finale, i vincitori per la categoria “Re Babà” e per la categoria “Innovazione”, il primo dedicato al Babà tradizionale ed il secondo al Babà innovativo, ove la creatività dei Maestri si esprime nei suoi livelli più elevati.

Per questa seconda edizione del premio “Re Babà”, in collaborazione con il Consolato della Repubblica di Polonia – Regione Campania e con l’ Aipsap (Associazione Italo-Polacca di Salerno e provincia), saranno esposti i Babà realizzati secondo la ricetta tradizionale polacca.

La due giorni dedicata alle eccellenze dei Babà artigianali sarà inaugurata sabato 6 maggio alle ore 17.00 alla presenza del Console polacco della Repubblica di Polonia della Campania Dario Dal Verme, del Presidente C.L.A.A.I. Salerno Gianfranco Ferrigno, dell’assessore al Commercio del Comune di Salerno Dario Loffredo, della presidente dell’Aipsap (Associazione Italo-Polacca di Salerno e provincia) Ewa Widak.

Domenica 7 maggio alle ore 10.30 sarà ospite del Complesso San Giovanni di Dio – SS. Annunziata di via Porta Catena l’associazione Sant’Andrea nell’Annunziatella, da anni impegnata a sostegno della fasce più deboli degli abitanti del centro storico di Salerno, attraverso attività di formazione e ricreative che hanno lo scopo di sottrarre le bambini, adolescenti e donne al degrado e ai pericoli della strada, che sarà accolta con la donazione delle produzioni artigianali di Babà.

L’ingresso a “Re Babà” sarà libero e aperto al pubblico sabato 6 maggio dalle ore 17 alle 21 e domenica 7 dalle ore 10 alle 14 e dalle ore 17 alle 21.

Quest’anno, con la presenza del prodotto polacco racconteremo tutta la storia del principe dei prodotti della pasticceria campana ha dichiarato il presidente della Claai di Salerno Gianfranco Ferrigno. La manifestazione, giunta quest’anno alla seconda edizione, nata con lo scopo di esaltare le tipicità pasticciere del nostro territorio, prosegue sulla strada della promozione del prodotto artigianale avvicinando sempre più il consumatore al maestro artigiano, mettendoci anche un poco di territorio e tradizione. Questa sarà una gara senza limitazione territoriale perché il babà è un prodotto di tutta la nostra terra. Il nostro intento, dunque, è quello di far conoscere ed esaltare le grandi capacità dei nostri maestri artigiani.

Le pasticcerie che partecipano all’evento:
BELLA NAPOLI Via Irno, 20 – Z.ind.le Pontecagnano, 84098 (SA)
PASTICCERIA ANGELO GRIPPA Via S. Bernardino 21, 84025 Eboli (SA)
PASTICCERIA ARTE GOLOSA Viale Margherita 136, 84087 Sarno (SA)
PASTICCERIA BRUNO DI PALUMBO GIUSEPPE Via della Pace 9, 84086 Roccapiemonte (SA)
PASTICCERIA DE VIVO Via Roma 38\42, 80045 Pompei (NA)
PASTICCERIA DOLCE E CAFFE’ Via Francesco Paolo Volpe 41, 84122 Salerno
PASTICCERIA CAPUTO ALFONSO Via quartiere vecchio 2 , 81022 Casagiove (CE)
PASTICCERIA LA TORRE Via Nazionale 235, 80059 Torre del Greco (NA)
PASTICCERIA LANDI MATTEO Via Romualdo II Guarna 16, 84121 Salerno (SA)
PASTICCERIA PESCE VIA Giacomo Leopardi 33, 83021 Avella (AV)
PASTICCERIA SANDRA Corso Umberto Iᵒ 73, 84019 Vietri sul mare (SA)
SFOGLIACAMPANELLA Piazza Garibaldi 82/84, angolo Corso Novara 1a, 80142 Napoli

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati