Amalfi. Acque reflue in mare, albergo nel mirino del Noe

Un lussuoso complesso alberghiero e di ristorazione che si trova ad Amalfi (Salerno) è stato sequestrato dai carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico perché scaricava in mare acque reflue industriali provenienti dalla struttura, dalla lavanderia e dal lavaggio dei filtri della piscina. I militari hanno inibito l’uso della piscina e della lavanderia e concesso 20 giorni per lo sgombero.
Il provvedimento è stato emesso dal gip di Salerno su richiesta della Procura della Repubblica.