Amalfi: approvato il bilancio di previsione

Approvato in anticipo, rispetto ai termini previsti per legge, il bilancio di previsione del Comune di Amalfi, che consentirà all’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Daniele Milano di procedere in un contesto operativo e gestionale certo, e non provvisorio, delle operazioni contabili.

«E’ un esercizio chiaro e non di previsione. Un bilancio che avrà un occhio di riguardo verso la popolazione più debole e senza operare tagli sul sociale, anzi accrescendovi le risorse, e soprattutto confermando il forte impegno per la manutenzione del territorio e delle scuole», spiega il Sindaco rimarcando come la sua Amministrazione abbia le idee chiare su ciò che bisogna fare.

Il bilancio prevede esenzioni tributarie per i nuclei familiari meno abbienti. A cominciare dal versamento della Tari. Infatti, l’Amministrazione ha previsto 50 bonus da 200 euro sulla Tari, che saranno assegnati ad altrettante famiglie in base al reddito ISEE. Estesa la soglia di esenzione dell’addizionale comunale Irpef: non sarà versata dai titolari di redditi inferiori ai 13.500 annui. Per il costo del suolo pubblico si è proceduto a una rimodulazione per zone e per costo finale: dimezzato il costo per le occupazioni dovute ad impalcature e cantieri e sgravi per quelle attività – bar e ristoranti – che sono in regola con i pagamenti della Tosap (tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche). Per tali attività è stata confermata l’esenzione nei periodi di bassa stagione, da novembre a febbraio.

Confermato, come l’anno scorso, il raddoppio rispetto al passato delle risorse per manutenzione e verde pubblico. Aumentati gli stanziamenti per le politiche sociali e l’infanzia che saranno garantiti anche attraverso la revisione dei costi apportati alle tariffe dei parcheggi. Il bilancio prevede anche il rafforzamento del personale dell’Ufficio Tecnico (3 istruttori a tempo) la cui selezione è avvenuta per concorso. Ulteriori manovre tese a una diminuzione della pressione fiscale sono state frenate per effetto dell’accantonamento operato – a valere sulla spesa corrente – dei 535mila euro scaturiti dal contenzioso per il ritardo dei lavori di realizzazione del garage Luna Rossa. Nell’ordine del giorno della seduta del consiglio comunale c’erano anche l’approvazione del Regolamento dei Mercatini Agricoli a Km 0 e il Regolamento di Polizia Rurale.

«Abbiamo fortemente voluto presentare il bilancio di previsione nel primo mese dell’anno – aggiunge l’Assessore al Bilancio, Massimo Malet – Questo consentirà a tutti gli uffici di essere operativi al 100%, ovvero di disporre pienamente dei propri capitoli di spesa consentendo così anche all’Amministrazione di poter partire subito con le iniziative previste nella programmazione economica».

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati