Angri. Accertamenti Imu 2012, la Federcosumatori chiede chiarezza e apre uno sportello di consulenza

In questi giorni fioccano gli avvisi di accertamento Imu 2012 con raccomandate inviate a circa 7.000 contribuenti. “L’ente di Piazza Crocifisso – si legge in una nota di Federconsumatori – pretende canoni Imu a suo dire non versati. Un importo rilevante di quasi 2 milioni di euro che l’Amministrazione Comunale ha già messo in bilancio tra le voci attive e votato in consiglio comunale e che costringono ora molti cittadini a mettere mano al portafoglio con aggravi notevoli sulle già magre condizioni dei nuclei familiari costretti a far fronte ad una crisi economica e disagi sociali”.

La Federconsumatori ritiene che quei ratei non tengano conto di una serie di modifiche, esenzioni intervenute a seguito delle numerose e successive circolari del Ministero delle Finanze ed ha inteso aprire uno sportello informativo ad Angri. “Chiediamo all’Amministrazione Comunale di effettuare una verifica con noi e i nostri esperti evitando di far incorrere i cittadini angresi in ulteriori aggravi – dichiara il Presidente Regionale Rosario Stornaiuolo – Abbiamo già attivato alcuni nostri esperti che sono pronti a confrontarsi con l’ente e ad accogliere le istanze dei contribuenti”.

Dalla Federconsumatori chiedono di effettuare verifiche anche per il calcolo Tasi e la situazione della Gori che l’associazione ha seguito con impegno ottenendo la sospensione delle partite pregresse e una rimodulazione dei costi. Già dalla prossima settimana sarà attivo uno sportello informativo e di consulenza. E’ possibile prenotarsi alla seguente email federconsumatoriangri@gmail.com o federconsumatori.cam@gmail.com e contattare il seguente numero 0814202363

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati