Angri. Albero abbattuto dal vento, l’affondo di Avanguardia

Albero abbattuto dal vento in villa comunale, è polemica ad Angri.

Scende in campo Avanguardia, che attacca duramente l’amministrazione Mauri, con una nota dal titolo “Scempio comunale”.

“Ve li ricordate sindaco e assessori, al taglio del nastro della “nuova” villa comunale? I signori che parlano di cambiamento, gli stessi che fanno diventare quelli che, in una “normale città” definirebbero interventi di ordinaria manutenzione, in eventi “Eccezionali”! I signori che parlano, a pochi mesi dalle elezioni, di Angri che cambia! – si legge nel comunicato – Si, Angri cambia in peggio! Mentre questi signori, che ci rifiutiamo pure di nominare, si divertono a condividere sui social network foto del nuovo parco giochi della villa comunale (chissà se ci sarà stato parere positivo della soprintendenza), ieri, per poco non si è sfiorata la tragedia. Uno dei secolari alberi della nostra villa comunale, patrimonio che ogni cittadino angrese dovrebbe custodire con gelosia, dove invece regnano incuria e degrado, si è abbattuto sulla vicina piazzetta. Per fortuna, pare che nessuna delle persone presenti sia stata coinvolta nell’incidente. Ai signori del cambiamento –conclude la nota – chiediamo: Come può un genitore, portare i propri figli nel “nuovo parco giochi” in un posto così insicuro? Come può un cittadino angrese trascorrere tranquillamente il proprio tempo libero dopo l’accaduto? Angresi, ve li ricordate questi signori? Fatelo alle prossime elezioni”.